Magazine Cultura

Ho voglia di un'amante: prospettiva da single

Creato il 22 giugno 2018 da Carlo_lock
Avere una donna amante non mi è mai dispiaciuto. Trovo molto eccitante e adrenalinica l'istituzione dell'amante, quel vedersi tutte le settimane alla stessa ora, di nascosto, in un alberghetto, in un motel, morti dal desiderio dell'attesa, eccitati magari da conversazioni hot in chat nei dopocena. Fare l'amore selvaggiamente, sfogare la frustrazione e la rabbia di una settimana di lavoro e di vita coniugale. O di solitudine.L'amante single che va con la donna sposata è l'ideale. La donna sposata non chiede, non rompe, non rimprovera se non la chiami perché magari le fa anche comodo non ricevere troppe telefonate o messaggi per non destare sospetti.Ma d'altro canto, se hai voglia di vederla per un fuori programma non si può. Se la madre o i figli sono malati e lei ti bidona sono dolori amari. Bisogna aspettare un' altra settimana o forse quando...L'ideale per un single è avere tante amanti...una il giovedì, una il sabato...così mentre pensi a una non pensi a un'altra. Una specie di harem, ecco. Ogni amante ti regala qualcosa di diverso, dal piacere di una conversazione a una sculacciata, passando per baci di fuoco.Voglio un' amante, di quelle con i figli, le mammine dolci, acqua e sapone, insospettabili, che poi ti fanno i pompini nei parchi, dietro un cespuglio, con il rischio di avere alle calcagna i carabinieri in agguato.Ecco, la vita è anche questa....Poi ci sono quelli che sognano la donna perfetta, con cui avere un figlio e con cui andare al supermercato. Ma questa è un'altra storia. 

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazines