Magazine Informatica

Huawei P10 Lite si mostra su GeekBench

Creato il 01 febbraio 2017 da Paolo Dolci @androidblogit
Huawei P10 Lite si mostra su GeekBench

I test benchmark consumer ci danno una grossa mano di aiuto quando siamo alla ricerca di informazioni relative a nuovi smartphone ancora non presentati. Essi infatti vengono utilizzati dai produttori per verificare le prestazioni finali dei propri smartphone. Sfortunatamente per loro (e fortunatamente per noi), tali test lasciano delle tracce come ad esempio parte della scheda tecnica. L’ultimo esempio è rappresentato da Huawei P10 Lite.

Come sicuramente saprete, Huawei è solita presentare uno smartphone top di gamma all’anno e poi far girare intorno al marchio una serie di altri dispositivi di fascia inferiore. Lo scopo è quello di usufruire dell’importanza del marchio per aumentare le vendite dell’altro dispositivo. Huawei P10 Lite sarà il modello di fascia media che farà da satellite al ben più potente Huawei P10.

Le tracce di Huawei P10 Lite le abbiamo trovate su GeekBench, il cui database ci ha fornito sia i risultati del test benchmark che alcune delle caratteristiche tecniche dello smartphone.

Huawei WAS-LX1 (possibly Huawei P10 Lite?) on Geekbench: https://t.co/HkO17FoEd9 running Kirin 655, 4GB RAM and Android 7.0.

— Roland Quandt (@rquandt) 31 gennaio 2017

Huawei P10 Lite si mostra su GeekBench

Iniziando da queste ultime, a bordo di Huawei P10 Lite possiamo trovare:

  • SoC HiSilicon Kirin 655
  • 4 GB di memoria RAM
  • Sistema operativo Android 7.0 Nougat

Per quanto riguarda i risultati, invece, troviamo che nel test in single core lo smartphone ha totalizzato 779 punti mentre nel test in multi core ha totalizzato 3023 punti.

Considerando che si tratterà di uno smartphone satellite di Huawei P10, è presumibile che la versione Lite venga presentata successivamente allo smartphone principale. Ciò probabilmente cancella ogni possibilità di vedere Huawei P10 Lite al prossimo MWC 2017 di Barcellona.


FONTE

––––– huawei2017-02-01

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :