Magazine Sport

I 5 motivi per tifare Inter o Milan nel Derby della Madonnina

Creato il 21 ottobre 2018 da Agentianonimi
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Una partita attesa da tanto, e che in questa settimana di pausa nazionali, ha avuto ancora più risalto, aumentando l’acquolina in bocca ai tifosi delle due sponde del naviglio. Domenica sera San Siro si tingerà di nerazzurro e di rossonero, in una partita che sarà già decisiva per i prospetti futuri di Inter e Milan.

C’è chi si è già schierato ed ha già preparato i bandieroni, mentre ancora perversano schiere di tifosi indecisi su chi sostenere nel Derby Della Madonnina, se i Bauscìa o i Casciavìt. Noi di Agenti Anonimi vogliamo andare incontro a questi, stilando la lista dei 5 motivi per tifare Inter o Milan nel Derby di Milano.

INTER

1. Mai stati in B

E’ un dato di fatto come l’Inter sia l’unica delle grandi squadre a non essere mai retrocessa nella serie cadetta, al contrario dei cugini rossoneri che sono stati in Serie B per ben due volte: la prima, nel 1979-80 furono retrocessi per illecito sportivo dovuto all’inchiesta Totonero, mentre la seconda avvenne appena 2 anni dopo, questa volta per meriti sportivi. Un dato di vanto che i tifosi nerazzurri spesso usano come gagliardetto durante i litigi. Basterà questo per farvi decidere? E poi, se aggiungiamo il Triplete

2. Hanno una proprietà cinese solida

Mentre il Milan ha avuto problemi con la proprietà cinese precedente, la famiglia Zhang si è invece rivelata solida e ha garantito all’Inter un futuro prospero, facendogli raggiungere in due anni la Champions League oltre alla solidità finanziaria che necessitava.

3. Hanno vinto più derby

78 contro 76 in 221 occasioni (67 i pareggi). Questo il conto delle vittorie rispettivamente dei nerazzuri e dei rossoneri. Statistica che sancisce che attualmente l’Inter è la più vincente squadra di Milano. Inoltre negli ultimi dieci anni vedono un predominio netto, con il pesante 4-0 rifilato durante la stagione 2009-2010. Già così, può rivelarsi un sostegno utile alla tesi interista.

4. Sono più avanti in classifica e in Champions

L’Inter è in preda ad una stagione nettamente migliore su tutti i fronti: dopo un mercato eccellente e la Champions League conquistata lo scorso anno grazie al quarto posto, è stata ottima anche la prima parte della stagione. Terzo posto in campionato a due punti dal Napoli, e punteggio pieno nella massima coppa europea è quanto basta per arrivare al derby fiduciosi e col morale alle stelle.

5. Hanno una squadra più forte e più cinica

Appena 6 gol subiti in campionato (12 quelli segnati) e 2 in Champions (4 segnati), rappresentano la cinicità dei Bauscia in questa stagione. Poco importa il bel gioco, i punti per una vittoria sono sempre 3, in qualasiasi modo tu esprime calcio. Sulla carta poi, i nerazzurri sono sicuramente più attrezzati dei cugini, dopo un mercato intelligente che gli ha consentito di rinforzare con Vrsaljko, De Vrij, Nainggolan e Politano una rosa già competitiva. Basterà per renderli favoriti?

MILAN

1. Le 7 Champions League vinte

Il motivo di vanto che solo il Milan può mostrare, facendo invidia alle altre italiane (oltre che ai cugini). 7 Coppe dei campioni presenti in bacheca in via Aldo Rossi, seconde in numero solo al Real Madrid ma prime in assuluto nel BelPaese. Forse la più bella è quella della stagione 2002/03, ovvero la sesta, che vide i milanisti sconfiggere prima proprio i cugini in semifinale e poi la Juventus in finale. Dato che gli scudetti sono pari, sarà sufficiente il palmarès in campo europeo per far propoendere per i rossoneri?

2. Giocano un calcio migliore

C’è poco da dire, l’Inter è squadra più concreta, mentre il Milan è più bello da vedere. Questo consente difatto ai nerazzurri di essere più avanti in classifica a questo punto della stagione. Ma sarà sufficiente nel Derby? 15 gol segnati in Serie A e 4 in EL, ma anche tanta incertezza mostrata nel reparto difensivo (11 gol subiti complessivamente). Sarà l’arma vincente per la stracittadina?

3. Hanno una squadra più giovane e con più italiani

Il Milan attulmente riveste un ruolo importante per il futuro della nostra nazionale: sono infatti tanti i giovani calciatori che attualmente sono presenti in rosa. Un dato che potrà non contare in termini di risultati ottenuti sul rettangolo verde, ma che diventa un argomento a sostegno dell’impegno dei rossoneri nel formare i calciatori del domani, a differenza dei cugini nerazzurri. D’altronde il nome “Internazionale” dovrà pur rappresentare qualcosa… Per i più patriottici, questa statistica risulterà primaria.

4. I Casciavit sono nati prima

E’ appurato che la data di nascita dell’Associazione Calcio Milan sia avvenuta prima di quella dell’Internazionale Football Club, quando una fazione più propensa ad un’internazionalizzazione del club si staccò per fondare il Biscione (1908). Stando alle date, dunque, la vera squadra di Milano sarebbe dunque il Milan, o quantomeno la prima. Questione annosa che divide il tifo milanese fin dagli albori, ma sarà sufficiente per decretare chi è “la prima squadra della città della Madonnina“? E soprattutto, verifica la dicenza “nati dopo, nati male“? Per chi si basa solo su un fattore temporale.

5. 11 maggio 2001, Inter-Milan 0-6

Comandini, Comandini, Giunti, Shevchenko, Shevchenko, Serginho. Una filastrocca che ogni tifoso rispettabile della squadra di via Aldo Rossi deve conoscere a menadito. Il derby col passivo più alto nella storia, nonostante ve ne sia stati altri con differenza reti  importanti da una parte e dall’altra. Una partita che rimane negli annali del calcio moderno, che sicuramente per chi è sufficientemente vecchio come chi scrive si ricorderà. Sarà sufficiente questo punto per farvi propendere per i rossoneri, o si preferirà una valutazione su un periodo più ampio?

Gli spunti ve li abbiamo forniti, dunque non vi resta che mettervi comodi che alle 20.30 di questa sera va in scena la stracittadina più importante d’Italia, il Derby della Madonnina. Che vinca lo spettacolo, e sopratutto la vostra squadra preferita!

Di Gianluca Zanfi (@GianlucaZanfi)

Facebook
twitter
google_plus
linkedin
mail

L'articolo I 5 motivi per tifare Inter o Milan nel Derby della Madonnina proviene da Agenti Anonimi.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :