Magazine Cucina

I BIBANESI di farro e lievito madre

Da Katia
bibanesi Quando ho visto da Paoletta la ricetta per i bibanesi sono rimasta impressionata, li ho sempre comperati al super e ho sempre pensato a come rifarli, per di più in casa mia tutti li adorano; generalamente li prendo fatti con farina di kamut ma, visto che sono nel periodo “farro” ho pensato di provare a rifarli con questa farina che dalla sua ha un sapore davvero unico e speciale.  Ho pensato anche di farli con il lievito madre (anche se detto tra noi, non sono ancora un mago e il più delle volte il risultato è un pò acidino:((), ho trovato in rete una ricetta che ho un leggermente  adattato anche seguendo i suggerimenti di Paoletta (come non seguire i consigli di una *maestra*) e infine ho pensato di mettere invece del sale e del sesamo il gomasio che non è altro che l’unione delle due cose… il risultato?? direi che sono venuti bene (e sono spariti subito),  non avevano quel gusto acidino che hanno tutti i miei prodotti con lm e, cosa ancor più importante sono velocissimi da fare e durano anche una settimana nella scatola di latta. bibanesi1 Ma ora veniamo alla ricettina ecco gli  Ingredienti:

200 g di pasta madre rinfrescata (per il rinfresco della pm vi rimando qui dove tutto è spiegato come di deve!)
200 g di acqua
400 g di farina integrale di farro
45 g di olio evo
40 g di strutto
5 cucchiaini di gomasio
Ed ecco il procedimento:
Ho messo tutti gli ingredienti nel Bimby e l’ho lasciato lavorare prima per 1 minuto a vel 6/7 e poi per altri 3 minuti avel Spiga. Ho lasciato riposare l’impasto per 30’ in una ciotola coperto con un panno umido.
Ho formato dei grissini grossi circa un dito e lunghi che poi ho tagliato in  pezzi da 5 cm. lasciandoli abbastanza irregolari, insomma, come dice Paoletta, non perdete tempo a farli belli!
Li ho sistemati in una teglia rivestita da carta forno e lasciati lievitare ancora 1 ora .
Ho preriscaldato il forno a 180°/190° e li ho infornati per 25 minuti, o fino a che sono dorati (attenzione se come me li fate di farro è un pò difficile notare la doratura, per cui state più attenti!)
Abbassate il forno a circa 150° e lasciateli tostare ancora una decina di minuti, controllateli, devono rimanere dorati, ma diventare croccanti anche dentro.
Fateli raffreddare in forno spento e semiaperto (io metto un cucchiaio di legno in mezzo allo sportello), quest’ultima cosa è importante,  altrimenti rimarranno NON CROCCANTI ma sembreranno già stantii appena fatti (e non è proprio  il caso, vero?).
Beh, ora non vi resta che provare a farli e poi… sentirete che bontà!!
Con questo post partecipo alla raccolta di Montagne di Biscotti sul farro

I BIBANESI di farro e lievito madre

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :