Magazine Politica

I commenti sessisti di Donald Trump potrebbero costargli i voti dei lavoratori bianchi

Creato il 16 ottobre 2016 da Pfg1971

I commenti sessisti di Donald Trump potrebbero costargli i voti dei lavoratori bianchi

Dopo le recenti rivelazioni sui commenti sessisti di Donald Trump, la candidatura alla Casa Bianca del rappresentante repubblicano appare sempre più debole.

I pesanti apprezzamenti sulle donne, sebbene risalgano a oltre 10 anni fa, il 2005, hanno danneggiato in modo molto serio le chance del miliardario americano di poter succedere a Barack Obama.

Il motivo risiede nel fatto che, con i suoi commenti, Trump è riuscito nel non invidiabile primato di indebolire la sua candidatura presso uno dei principali bacini di voto del partito repubblicano, quello dei lavoratori bianchi, i c.d. white workers.

In passato tale elettorato era esclusivo appannaggio dei democratici - sin da Franklin Roosevelt erano una componente essenziale della coalizione del New Deal - tuttavia, nel corso dei decenni, a seguito di alcune prese di posizione del partito a favore dei trattati di libero scambio, i loro voti sono passati ai repubblicani.

Accordi come il Nafta, siglato nel 1993 da Bill Clinton, oltre ad aver accresciuto il commercio tra gli Usa e il Messico, sono accusati anche di aver deteminato pesanti fughe di investimenti di imprese americane verso il paese latinoamericano con i relativi posti di lavoro negli Usa.

Ciò ha penalizzato i i democratici contribuendo a trasformali nel partito delle minoranze, dai neri agli ispanici, dai gay, trans e lesbiche agli asiatici.

Con Trump e le sue controverse prese di posizione, i white workers rischiano di tornare in casa democratica, almeno per questa tornata elettorale.

Come mai? Ma perché, ormai, come evidenziano molti osservatori, accanto ai maschi bianchi lavoratori, una parte consistente di tale elettorato è costituito da donne bianche lavoratrici.

Con la crisi del 2008, il numero delle donne che lavorano è cresciuto ancora di più e ciò ha contribuito a diversificare di molto tale elettorato.

Naturalmente, i lavoratori bianchi maschi non sono stati molto impressionati dai commenti sessisti di Trump, a differenza delle loro mogli, fidanzate, madri e sorelle.

Il problema per il miliardario americano è dato dal fatto che le elezioni non si vincono solo con la componente maschile del segmento dei lavoratori bianchi, ma anche e soprattutto grazie alle donne, molto più numerose degli uomini.

Un errore che potrebbe essere fatale a Trump e che potrebbe riportare nella casella democratica una vecchia componente dell’elettorato persa negli ultimi cicli elettorali, favorendo l'elezione di Hillary Clinton.       

I commenti sessisti di Donald Trump potrebbero costargli i voti dei lavoratori bianchi

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :