Magazine Gadget

I contenuti Disney+ saranno meno del 20% di quelli di Netflix

Da Playblog @playblog_it
disney plus vs netflix

La gamma di contenuti Disney + sarà inferiore al 20% di quelli di Netflix. Ma Disney avrebbe nel suo catalogo i titoli con un punteggio più alto.

Disney entrerà nelle guerre del video on-demand (VOD) in abbonamento con una selezione di contenuti più piccola rispetto ai concorrenti. La strategia di Disney+ punta più sulla qualità che sulla quantità.

Disney +, il nuovo ingresso nei servizi video streaming avverrà già dal mese di novembre negli Stati Uniti ad un prezzo pari a $ 6,99 al mese. Il piano costerà quasi la metà del piano HD standard di Netflix. Ma nel suo primo anno, Disney + avrà meno di un quinto dei contenuti disponibili su Netflix negli Stati Uniti. Questa sarebbe la notizia secondo uno studio della società di ricerca Ampere Analysis.

Nel primo anno di lancio, Disney + includerà 7.500 episodi di serie TV attuali e passate e 500 film, secondo Disney.

Ciò rappresenta meno del 16% del catalogo statunitense di 47.000 episodi TV di Netflix e del 12,5% della libreria di film di 4.000 titoli Netflix. Questo sempre secondo le stime di Ampere Analysis.

Inoltre, Disney + avrà una lineup TV più leggera rispetto a Hulu, Amazon Prime Video e CBS All Access. Così come meno film rispetto a Prime Video che include oltre 12.000 titoli.

Prima di tutto, non sorprende che Disney + non abbia un numero di titoli paragonabile ad altri player del mercato streaming video. Ancora più importante, i numeri grezzi non sono tutto: non riflettono il valore totale o l’interesse per un servizio di abbonamento.

E qui arriviamo ad un punto critico non trascurabile di Netflix.

I contenuti principali di Disney battono Netflix e Amazon nelle percezioni dei consumatori sulla qualità, secondo Ampere Analysis.

La società con sede nel Regno Unito ha confrontato i primi 100 titoli con etichetta originale (film e stagioni TV) attualmente disponibili sulle migliori piattaforme SVOD negli Stati Uniti. La valutazione Ampere valuta i contenuti su una scala da 1 a 100 (con 100 come il migliore). La valutazione è calcolata sulla base di un algoritmo proprietario che valuta l’opinione dell’utente sui singoli titoli.

Ciò che l’analisi Ampere ha scoperto è che l’attuale catalogo statunitense di contenuti Disney si colloca al di sopra di Amazon e Netflix, molto vicino anche ai livelli di HBO.

“Ogni titolo Disney dovrà garantire un pubblico, ma con l’intera libreria Disney e Fox tra cui scegliere, è molto semplice da realizzare”

ha affermato uno dei ricercatori

Nonostante il numero relativamente basso di titoli, il servizio Disney + direct-to-consumer offrirà un’interessante offerta. Ci saranno film e spettacoli di alto profilo e di grande nome. Questi includono i franchise Marvel e Star Wars, i classici film Disney e Pixar, i titoli Fox tra cui 30 stagioni di “The Simpsons” e film e serie originali, tra cui lo show di Star Wars “The Mandalorian” di Jon Favreau.

Si noti inoltre che Disney sta concludendo il suo accordo di licenza con Netflix. In precedenza aveva una finestra SVOD esclusiva negli Stati Uniti e in Canada per i film Disney.

A partire dalle versioni del 2019, tutti i titoli di Disney saranno disponibili per lo streaming solo su Disney+

Tra questi abbiamo titoli importanti tra cui “Captain Marvel”, “Toy Story 4”, “Avengers: Endgame”, “Frozen II”, i remake di “Aladdin” e “The Lion King” e “Star Wars: The Rise of Skywalker” (Episodio IX).

E Disney è pronta a investire pesantemente in Disney +, anche se non nell’ordine di Netflix. Secondo gli analisti avrà una spesa totale di 15 miliardi di dollari nel 2019.

Per l’anno fiscale 2020 della Disney che si concluderà nel trimestre di settembre del prossimo anno, la società prevede di spendere 1 miliardo di dollari in contanti per la programmazione originale per Disney+. L’investimento salirà a circa 2,5 miliardi entro il 2024, ha detto il CFO Christine McCarthy agli analisti dell’investitore Disney giorno all’inizio di questo mese.

Entro l’anno fiscale 2024, la società prevede che Disney+ includerà oltre 120 film recenti e oltre 500 film per biblioteche; oltre 10.000 episodi TV; e più di 50 serie originali e 10 film e speciali originali.

Se il contenuto è re, la Disney possiede il castello
Disney gestisce una fabbrica di contenuti senza rivali di amati franchise di film e programmi televisivi compresi quelli di Star Wars, Marvel e Pixar.

Il prezzo di entrata di Disney+ sembra molto interessante: solo 6,99 al mese.

La Disney ha obiettivi davvero aggressivi: il modello di McCarthy prevede 60 milioni-90 milioni di abbonati Disney + entro la fine del 2024. Due terzi di quelli saranno al di fuori degli Stati Uniti. È chiaro che Disney ha le risorse di contenuti, marchi potenti, strumenti finanziari e il mercato indirizzabile per fare un grande successo a SVOD.

La domanda chiave è quanto velocemente può far decollare Disney + in un’azienda sostenibile. Ma soprattutto quanto i contenuti di Disney+ faranno la differenza.

4 motivi per cui Disney + potrebbe superare Netflix
Guerra tra Disney e Netflix – gli avvocati di Netflix vincono la prima battaglia
Playblog.it

Apple   Android   Tecnologia   Game   Netflix   Prime Video   Offerte

Seguici su FacebookTwitterPinterest
Seguici su Telegram: Netflix, Offerte Amazon Prime, Prime Video

L'articolo I contenuti Disney+ saranno meno del 20% di quelli di Netflix proviene da PlayBlog.it


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog