Magazine Cultura

I Freres Chaos pubblicano il loro inedito:”Coltiva l’inverno”

Creato il 13 dicembre 2012 da Themusik

Fabio e Manuela Rinaldi, che insieme formano il gruppo Freres Chaos, dopo l’eliminazione burrascosa alla sesta puntata, si preparano a lanciare il loro primo inedito.

themusik freres chaos coltiva l inverno x factor I Freres Chaos pubblicano il loro inedito:Coltiva linverno
Freres Chaos hanno sempre detto che non si sarebbero persi d’animo e avrebbero prodotto e pubblicato il loro primo singolo. Ebbene la promessa è stata mantenuta. A breve distanza dalla fine del programma il duo ha pubblicato il loro primo singolo “Coltiva l’inverno“.

Il brano è ora ascoltabile e scaricabile da Itunes, insieme alle altre esibizioni del gruppo più discusso di questa edizione.

“Coltiva l’inverno” è un brano electro-pop scritto dai Freres Chaos e prodotto da Roberto Vernetti.  Il duo si auspica che questo singolo abbia molto presa su quel pubblico che più volte li ha sostenuti sia all’interno che all’esterno del programma tramite i social network e il tele-voto.

Che i Freres Chaos non si sarebbero persi d’animo era scontato, hanno sempre dimostrato di avere gran carattere e di aver una grande passione per la musica. Certo dopo le polemiche suscitate durante la loro eliminazione si sono create due fazioni. Ci sono quelli che li amano e quelli che li “odiano”. L’importante a nostro parere però è che i Freres Chaos, sotto il profilo artistico, continuino a conservare l’originalità che li ha contraddistinti. In bene o in male basta che se ne parli, come abbiamo ripetuto in più occasioni.

Noi auguriamo un grande in bocca al lupo ai Freres Chaos e vi lasciamo all’ascolto e al testo del nuovo brano.

Coltiva l’inverno nel tuo bel giardino
non dimenticare di trascurarlo
ogni tanto
le mezze misure
aiutano a crescere
Ogni tanto un sorriso
ti scoppia sul viso ogni tanto
Ogni tanto ripassi il colore
sugli occhi ogni tanto
Ogni tanto il quadro
che hai dentro rimane bianco
che hai troppo da dire
che hai già detto troppo
che non hai più niente
che non hai più niente
Ma nei tuoi occhi le ginestre
rifioriscono sempre
la lava intorno al collo
sguardo alto e fiero
E nei tuoi occhi il giallo
di un giorno che hai aspettato
ubriachi la tua vita
di promesse e stringi
i denti forte
Le tue gazze ladre
ti scorrono dentro
volo istantaneo
di becchi d’arancio
ogni tanto
senza misure
perdi l’infanzia,
perdi l’aurora.
Ogni tanto il quadro
che hai dentro rimane bianco
che hai troppo da dire
che hai già detto troppo
che non hai più niente
che non hai più niente
Ma nei tuoi occhi le ginestre
rifioriscono sempre
la lava intorno al collo
sguardo alto e fiero
E nei tuoi occhi il giallo
di un giorno che hai aspettato
ubriachi la tua vita
di promesse e stringi
i denti forte

Coltiva l’inverno
Coltiva l’inverno
coltiva
Coltiva l’inverno
Coltiva l’inverno
coltiva coltiva
E nei tuoi occhi il giallo
di un giorno che hai aspettato
ubriachi la tua vita
di promesse e stringi
i denti forte
Ma nei tuoi occhi le ginestre
rifioriscono sempre
la lava intorno al collo
sguardo alto e fiero
E nei tuoi occhi il giallo
di un giorno che hai aspettato
ubriachi la tua vita
di promesse e stringi
i denti forte
Forte forte forte…


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazines