Magazine Psicologia

I giochi di Brain Training funzionano?

Da Psychomer

I giochi di Brain Training funzionano?: Da quando sono nati gli smartphone i giochi dedicati al benessere del corpo e della mente si sono susseguiti in un'escalation infinita che ha portato così sul mercato innumerevoli applicazioni che dovrebbero migliorare o il nostro aspetto fisico o le funzioni del nostro cervello.

I giochi di Brain Training funzionano?

Una di queste applicazioni dedicate allo sviluppo celebrale e all'allenamento delle sue funzioni è Brain Training, quest'app si propone con una serie di giochi di logica di migliorare le capacità intellettive come la memoria, l'attenzione e il ragionamento.

Lo sviluppo di quest'applicazione ha portato diversi psicologi e neurologi a chiedersi se veramente i giochi di Brain Training funzionano?

Per questo motivo sono stati svolti degli studi che potessero mettere alla prova i benefici decantati dal gioco e le sue vere implicazioni sul cervello e sulle sue funzioni.

Funzionano a breve termine

Secondo gli studi, in conclusione, tutti i giochi di Brain Training producono benefici sulla memoria ma solo a breve termine e spesso questi sono esclusivamente legati al gioco e non si riflettono nella sfera lavorativa o nello studio.

Dunque non c'è un reale miglioramento delle funzioni cognitive, ma rimane alla fine un gioco come un altro ideale per passare il tempo. Quindi i giochi di Brain Training non funzionano.

Brain Training un'app da consigliare ai figli?

Come ben sapete i bambini e i ragazzi ormai non fanno altro che usare e giocare anche per diverse ore con gli smartphone, e sono in molti i genitori che sperano di fargli utilizzare almeno applicazioni e giochi che possano stimolare le loro capacità cognitive e di studio come Brain Training.

Anche se questo gioco può essere qualitativamente migliore degli altri, non è certo da consigliare ai propri figli per migliorare le loro prestazioni studentesche o il loro livello di memoria.

Anzi, è meglio scegliere di portare i propri figli a fare attività che realmente possano agire positivamente sul cervello. Attività come lo sport o la lettura e se volete farlo giocare con la mente è meglio proporre un cruciverba o un sudoku.

Vota!


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog