Magazine Cultura

I ritmi tropicali dei Selton riscaldano Firenze

Creato il 23 dicembre 2017 da Wfirenze @WFirenze
I ritmi tropicali dei Selton riscaldano Firenze

Selton in concerto a Firenze

" data-orig-size="500,333" sizes="(max-width: 500px) 100vw, 500px" data-image-title="Selton in concerto a Firenze" data-orig-file="https://wfirenze.files.wordpress.com/2016/07/selton.jpg?w=584" aperture="aperture" />

Selton in concerto a Firenze

Buon Natale e ‘felice anno vecchio‘! E l’augurio che i Selton portano a Firenze sabato 23 dicembre. Manifesto tropicale tour porta il gruppo brasiliano a Firenze con supporter gli Aquarama + aftershow dj set: Fritz Orlowski + Gruvy
Ingresso 10€ (in prevendita 8 €)
➟ http://bit.ly/2ydSJXl

Manifesto Tropicale è il nuovo album dei SELTON.
Con una storia cosmopolita come poche altre che unisce Porto Alegre con Barcellona e l’Italia, Manifesto Tropicale è un lavoro che evolve ulteriormente affinando ritmi, parole e melodie. Le canzoni di Daniel, Eduardo, Ramiro e Ricardo si incontrano e dipanano in una zona non definibile, senza posti di frontiera, brani che sono ricordi, viaggi, legami affettivi e considerazioni sul tempo che, più che passare, crea.
I Selton arrivano da un progetto in cui identità e collettivo sono le parole chiave e nel nuovo disco la movimentata e felicissima confluenza di stili sono parte di un solo linguaggio. Categorie come nuovo o antico crollano, un’essenza contemporanea dove la lingua muta continuamente, anche all’interno di uno stesso pezzo tra l’italiano, il portoghese e l’inglese.

È un album che non sta fermo, quello che i Selton hanno messo assieme e alla cui produzione li vediamo ancora una volta al fianco di Tommaso Colliva. Anticipato dal fortunato singolo “Cuoricinici” uscito il 23 giugno, e dal nuovo singolo da poco lanciato nelle radio “Luna in Riviera”, il nuovo lavoro arriva ad un anno di distanza da “Loreto Paradiso”.

I Selton sono Daniel Plentz, Ricardo Fischmann, Ramiro Levy, Eduardo Stein Dechtiar.



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :