Magazine Sport

"I Top e Flop della Settimana": super Tania Cagnotto; la Straneo come il buon vino

Creato il 28 febbraio 2012 da Olimpiazzurra Federicomilitello @olimpiazzurra

1.-Tuffi: nella Coppa del Mondo di Londra (stessa piscina delle gare a Cinque Cerchi), una Tania Cagnotto (foto-copertina) rigenerata e motivata dalla sede olimpica di Luglio, conquista due bronzi nel trampolino 3 mt. e nel sincro 3mt. assieme a Francesca Dallapé, ottenendo cosí il tanto sospirato pass che avevano mancato a Shanghai 2011. Nella gara individuale era addirittura al comando nei primi salti, mettendo pressione alle totem cinesi Minxia e Ze. Il punteggio finale, 317, é da podio olimpico. Anche nel sincro avremo molte possibilitá di podio, essendoci solo una coppia per nazione. Bottino completo di pass olimpici nelle gare individuali, con Rinaldi, Dallapé, Benedetti, Spaziani, Dell´Uomo e Chiarabini. Ottimi questi ultimi due dalla piattaforma. Un suggerimento per Rio2016 al CT Giorgio Cagnotto: perché non costituire la coppia Dell´Uomo-Chiarabini nella piattaforma sincro?
2.-Atletica: ai Campionati Assoluti e Promesse Indoor di Ancona, diverse ottime prestazioni come il 5.60 di Claudio Stecchi nell´asta. Record personale per il ventenne figlio d´arte, a solo 2 cm dal record italiano promesse di Gibilisco. Secondo me, questo ragazzo dominerá la scena (e non solo italiana) per un decennio. L´altro personale lo stabilisce Silvano Chesani, che con 2.31 ottiene il doppio pass (Istanbul e Londra), a solo 1 cm dal record italiano indoor di Talotti nel 2005. Altro pass per Londra lo ottiene Silvia Salis nel martello, con una "rasoiata" di 70,20 mt. Chi invece ottiene il record italiano é Valeria Straneo (1h07:46) nella Roma-Ostia, valida come Campionato Italiano di Mezza Maratona. Incredibile il miglioramento di questa 35enne, che abbatte di quasi un minuto il vecchio record di Ejjafini del 2011 e il suo personale lo demolisce di quasi 2 minuti. Anche Anna Incerti scende sotto il vecchio record (1h08:18). A mio parere, queste due atlete (insieme alla Ejjafini) devono essere le convocate per Londra2012. E, credetemi, in Gran Bretagna possono ambire a qualcosa di grande se la gara sará tattica. Flop invece per Simona La Mantia nel triplo, lontana parente di quella di un anno fa e condizionata dai problemi ai tendini.
3.-Ciclismo: altri due giovani azzurri si impongono in questo weekend. Eros Capecchi trionfa per distacco al GP Lugano, precedendo Cunego e un altro talento del Bel Paese, Enrico Battaglin. Andrea Guardini, invece, fa il tris di vittorie (corsa non ancora conclusa) in Malesia al Tour de Langkawi. Abbiamo davvero una nuova generazione di talenti, che potranno dominare la disciplina negli anni a venire e soprattutto in ogni modalitá (brevi e grandi corse a tappe, grandi classiche, volate). Il futuro é azzurro.
4.-Pesistica: Nelle Finali Nazionali dei Campionati Italiani Juniores 2012, disputate a Copertino, in provincia di Lecce, da evidenziare la superba prestazione della palermitana Giorgia Russo (Classe ´93) che nella 58 kg si riconferma campionessa e stabilisce il nuovo record italiano juniores dell’esercizio di slancio con la misura di 97 kg. Ottima anche la prestazione di Natalia Farina nei 53 Kg, capace di migliorare tutti e tre i primati personali. Oltre a loro due, i nuovi talenti di questa disciplina sono le esordienti Alessandra Pagliaro (sorella di Genny, classe ´97) nei 48 Kg. e la salentina Annachiara Cataldo (classe ´98) nei 75 kg. Quest´ultima ha stabilito finora tredici record italiani della classe esordienti, dopo sole quattro gare disputate in carriera!
5.-Sport Invernali: davvero un grande fine settimana per il Bel Paese. Vittorie in quasi tutte le discipline. Ma incominciamo dal flop di Simone Bertazzo ai Mondiali di bob. Davvero anonimo nell´arco di tutta la stagione, l´azzurro paga oltremodo la chiusura del budello di Cesana Pariol. Il talento c´é, speriamo lo dimostri la prossima annata. Nel capitolo successi, voglio partire dall´impresa di Lisa Magdalena Agerer, che in Coppa Europa di Sci Alpino vince sei gare consecutive (e non é finita!) superando il filotto di vittorie di Denise Karbon nel 2007-8 (anche se erano nel circuito maggiore). Ma il merito della Agerer é che le ha ottenute in tre discipline diverse (Gigante, Downhill e SuperG), dimostrando una polivalenza straordinaria. Nella classifica generale, dominio assoluto con 749 punti e coppa ipotecata. Questo le permetterá di disputare di diritto tutte le gare di Coppa del Mondo 2012-13. Un applauso al tecnico delle ragazze Alberto Ghezze, che ha costruito quest´anno uno squadrone (assieme a Cipriani, Goggia, ecc). Ai Mondiali Junior di Sci Nordico in Turchia, tre medaglie per l´Italia e grandissima prestazione della Combinata Nordica, che ne porta a casa due: l´oro di Mattia Runggaldier nella Gundersen 10Km e l´argento della staffetta! Non finiscono di stupire i risultati in questa disciplina, grazie ai due "maghi" Chenetti ed Ebenhoch, responsabili rispettivamente di Fondo e Salto. L´altro podio é stato ottenuto da Deborah Agreiter nello Skiathlon (argento). Nel Biathlon, ai Mondiali Junior di Kontiolahti, le azzurre Alexia Runggaldier, Giulia Collavo e Nicole Gontier hanno ottenuto l´argento nella staffetta. Altre due discipline dal futuro assicurato, sono le Moguls con Giorgia Bertoncini, due volte seconda in Coppa Europa di Freestyle; e lo Snowboardcross, con due vittorie in Coppa Europa (Visintin e Cordi) proprio nella pista olimpica di Sochi 2014. Non ho alcun dubbio: con Visintin, Schiavon, Matteotti, Cordi e Perathoner saremo la squadra da battere fra un biennio in Russia. Max Blardone (settima vittoria della carriera), Dada Merighetti, Armin Zoeggeler e la staffetta di slittino (agli Europei) completano i podi di questo ricchissimo weekend.
6.-Scherma: volendo ironizzare, é stato un weekend "negativo", se "negativo" vuol dire zero vittorie. Gare solo al femminile, con la Di Francisca terza nel fioretto in CDM in Polonia, Mara Navarria seconda nella spada in Ungheria (secondo podio consecutivo) e la Sciabola a Squadre bronzo a Londra. Ma sopprattutto, in chiave olimpica, i quarti di finale raggiunti nell´individuale sia da Gioia Marzocca che da Irene Vecchi, rappresentano la quasi certezza del pass olimpico per entrambe. Ricordiamo che la sciabola femminile non avrá a Londra la gara a squadre, dunque solo 2 atlete per nazione otterranno il pass.
7.-Canoa Slalom: tanti tifosi di Daniele Molmenti erano preoccupati per l´inizio di stagione del friulano, ma Daniele subito li ha tranquillizzati. Come da lui stesso scritto su twitter, la sua preparazione é ancora in fase di carico, ma sono bastati 2 giorni di allenamento sulla velocitá con il suo preparatore Ferrazzi (Oro a Barcellona ´92) e il piatto é servito: vittoria nel K-1 all´Oceania Open di Penryth (stesso canale di Sydney 2000), con un distacco di 3 secondi dalla piazza d´onore. Sontuoso Molmenti, che é stato l´unico atleta a completare il canale in meno di 90 secondi e senza penalitá.
8.-Hockey Prato: denominare come flop il mancato pass a Cinque Cerchi dell´Hockey rosa mi sembra troppo; preferirei parlare di enorme delusione, perché davvero ci eravamo emozionati in questa settimana. Peró, ad essere sinceri, l´India ha dominato nello spareggio valido per accedere alla finale con il Sudafrica. Ma le azzurre hanno incantato davvero. Struggente vederle piangere in TV, inconsolabili. Ora non sperdiamo tutto il lavoro fatto, cosí queste ragazze potranno cullare il sogno olimpico a Rio 2016. Avanti ragazze!
9.-Judo: da registrare il solo argento di Rosalba Forciniti nei 52 Kg. a Varsavia in Coppa del Mondo. Per gli altri azzurri, solo flop con eliminazioni al primo turno. Comunque, quando mancano solo gli Europei di Aprile come prova di qualificazione, otto atleti nostrani hanno il pass per Londra in tasca: Elio Verde (60), Francesco Faraldo (66), Antonio Ciano (81), Roberto Meloni (90), Elena Moretti (48), Rosalba Forciniti (52), Giulia Quintavalle (57), Edwige Gwend (63).
10.-Boxe: importante medaglia d´argento per Valeria Calabrese nel prestigioso 63° Torneo Internazionale Strandja, svolto a Sofia in Bulgaria.
L´azzurra, nella categoria 51 Kg., è stata sconfitta nella finale ai punti (5-17) dall'inglese Nikola Adams, vicecampionessa mondiale e campionessa d'Europa in carica. Continua, dunque, il suo buon momento di forma, iniziato con la vittoria in gennaio nel Torneo Sombor in Serbia.
11.-Winter Triathlon: seconda vittoria per Daniel Antonioli (su tre gare finora disputate) nel circuito di ETU Coppa Europa di Winter Triathlon, disputata in Germania. Da evidenziare anche il terzo posto di Alberto Comazzi nella stessa gara.
12.-Superbike: superbo inizio di Mondiale per Max Biaggi a Phillip Island (Australia) con una vittoria e un secondo posto di manche, e la vetta della classifica parziale con 45 punti. Chi ben comincia...
Cari Amici, alla prossima settimana!
Maurizio Contino

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog