Magazine

Il 22 maggio in anteprima nazionale a Rieti saranno presenti il regista e i protagonisti del film "il disordine del cuore"

Creato il 15 maggio 2013 da Nicoladki @NicolaRaiano
Sarà presentato il 22 maggio in anteprima nazionale a Rieti, citta che ne ha fatto da cornice durante le riprese, Il disordine del cuore un film di Edoardo Margheriti, figlio dello storico regista Antonio Margheriti, che vede protagonista un’inedita Milena Miconi nel drammatico ruolo di una segretaria e del suo difficile, controverso e ossessivo rapporto con uno scrittore di fama divenuto cieco (Paolo Fosso).
Il film, prima di cominciare la sua distribuzione nazionale, sarà proiettato a Rieti per un’intera settimana.
Una produzione Gika Production di Giangi Foschini.
 SINOSSI
 Anna, una bella donna di quarant’anni, si trasferisce a Rieti dopo aver risposto all’annuncio per un lavoro. Sarà la segretaria di Carlo Silvio, uno scrittore di circa quarantacinque anni divenuto cieco dopo aver raggiunto popolarità e consacrazione internazionale con i suoi primi tre libri. L’uomo ha deciso di isolarsi dal mondo, tra i libri della sua sterminata biblioteca, per dedicarsi alla stesura del nuovo romanzo. In pratica vive da eremita, senza vedere nessuno e ciò lo incattivisce sempre più. La sua segretaria dovrà rimettere a posto la biblioteca, leggere i brani che lui le richiederà, correggere le bozze del suo libro. Lo scrittore, però, pone una condizione che considera un requisito essenziale: la segretaria deve essere brutta. Anna tace sulla sua indiscutibile bellezza. Il posto è suo.
Col trascorrere dei giorni, Carlo Silvio introduce Anna nel mondo della letteratura, facendole leggere brani che lui ama particolarmente e facendole “incontrare” le grandi figure della letteratura. Ma si dipana la difficile convivenza fra i due, lui s’insinua nella vita di lei cercando le sue confidenze e tentando di rompere il muro di riservatezza e di mistero che la circonda. Contemporaneamente, facendo leva sui sensi di colpa che genera la sua cecità, trasforma la sua debolezza nella sua forza per sottoporre la donna a ogni tipo di angheria e di aggressione verbale che la sua misantropia gli suggerisce. Ogni volta che Anna pare sul punto di andarsene, lui la trattiene mostrando di non poter fare a meno di lei. Carlo Silvio dunque, inconsapevolmente, subisce il fascino di quella presenza femminile.
La vera personalità di Anna è indecifrabile. Apparentemente fragile, la donna è in realtà tanto forte da tenergli testa. Fra i due s’instaura un rapporto carnefice-vittima destinato a ribaltarsi quando lei rivela la sua vera identità. Dal momento di questa rivelazione, la situazione fra i due cambia.

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Il camino...

    camino...

    Sapete qual è, da sempre, uno dei miei sogni?Avere il camino in casa!Non ce l'ho mai avuto e non credo lo avrò presto perchè la casa in cui andremo a vivere io ... Leggere il seguito

    Da  Mpd
    DIARIO PERSONALE, PER LEI, TALENTI
  • Il voto.

    voto.

    Una voce originale e poco nota quella di Bernard Charbonneau, un pensatore francese vicino alla corrente del «personalismo». Questo è un passo del suo libro "Un... Leggere il seguito

    Da  Gianna
    SOCIETÀ
  • il paradosso

    paradosso

    è inutile, non ce la posso fare: la reazione mi scatta in automatico. qualcuno mi chiede che cosa faccio, ed ecco che mi parte l'embolo. Leggere il seguito

    Da  Guchippai
    TALENTI
  • Il dono

    dono

    Qualche giorno fa mi è stato segnalato un libro del quale potete trovare il primo capitolo in rete: "Il dono" di Ted Gup. Sulla copertina viene dichiarato... Leggere il seguito

    Da  Marcodallavalle
    CULTURA, LIBRI
  • Il presepe

    presepe

    di Matteo Dell’OlioGiorgione: Natività Allendale, (cm. 89 x 111,5 National Gallery di Washington)Nella mia lunga vita ne ho visti di presepi con lumi e con... Leggere il seguito

    Da  Cultura Salentina
    POESIE, TALENTI
  • Il profeta

    profeta

    Oggi voglio parlarvi di un film indipendente, quasi sconosciuto a molti , che ho visto per caso qualche tempo fa' e mi ha colpito per la descrizione di scene... Leggere il seguito

    Da  Luluovertherainbow
    DA CLASSIFICARE
  • Il Natale.

    Natale.

    Il primo Natale fuori porta.Il primo Natale senza l'albero con sotto i doni.Il primo Natale senza un presepe.Il primo Natale senza la consueta cena della vigili... Leggere il seguito

    Da  Dottoressamarzia
    DIARIO PERSONALE, PER LEI