Magazine Cultura

Il Cerchio punta alla chiusura del mondo nei propri confini fisici e virtuali.

Creato il 22 dicembre 2019 da Rstp
Posted by Fausto Baccino Posted on domenica, dicembre 22, 2019 with No comments

cThe Circle è un film del 2017 scritto e diretto da James Ponsoldt, interpretato da Tom Hanks, Emma Watson, John Boyega e Karen Gillan.


La pellicola è l'adattamento cinematografico del romanzo fantascientifico Il cerchio (The Circle) di Dave Eggers del 2013.

Il Cerchio, la fantasiosa società della baia di San Francisco creata da Eggers, punta alla chiusura del mondo nei propri confini fisici e virtuali.

Il Cerchio punta alla chiusura del mondo nei propri confini fisici e virtuali.

Trama


Mae Holland è una ragazza di provincia amante del kayak e delle gite avventurose che lavora al call center della società dell'acqua cittadina ricavando il minimo indispensabile per sé e i suoi genitori; inoltre suo padre ha la sclerosi multipla e la famiglia fa fatica a trovare i soldi per le cure; il suo migliore amico Mercer è quasi refrattario alla tecnologia, ma i due sono molto legati.

Mae un giorno riceve una chiamata dalla sua amica Annie, dipendente di The Circle, una grossa società di tecnologia e social media proprietaria di un social network e di avveniristiche tecnologie: l'amica le comunica che sono in fase di massiccia assunzione, consigliandole vivamente di partecipare. Mae supera brillantemente il colloquio e viene assunta come centralinista, in un ambiente totalmente diverso da casa: l'azienda è costruita come un magnifico campus con luoghi di svago, dormitori, palestre e dove si organizzano attività di gruppo, feste e serate per i dipendenti, tutto in nome della collettività e della condivisione; il lavoro di Mae viene monitorato costantemente dai superiori e dai clienti, che le forniscono un feedback a ogni chiamata.

Ogni venerdì Bailey, uno dei due soci fondatori di The Circle, tiene una conferenza per tutti i dipendenti dove mostra i nuovi progetti e tecnologie dell'azienda. Il Circle Video Delivery viene mostrato come un passo fondamentale per il futuro dell'umanità: si tratta di una telecamera grossa come una noce, e quindi facilmente mimetizzabile, ad altissima definizione che invia immediatamente le immagini registrate a tutto il mondo. Bailey intende venderla a prezzo stracciato: il suo pensiero è che più la gente è in grado di osservare il mondo più aumenta la conoscenza, cancellando qualsiasi sopruso da parte di tiranni e potendo fornire a chi non può muoversi da casa la visione del mondo intero, senza però farsi alcuno scrupolo sulla privacy.

Mae tuttavia non intende rinunciare alla semplicità della sua vita privata: però, dopo un week end passato con i genitori e al lago sul proprio kayak in perfetta solitudine, viene redarguita da due superiori per non aver aggiornato il proprio account social e per non aver condiviso le sue esperienze con nessuno (la pagaiata in solitaria è considerata strana: sarebbe dovuta andarci con qualcuno). Così la ragazza capisce di dover sottostare alle regole dell'azienda.

Ad una festa conosce un ragazzo fuori dagli schemi, che tuttavia non le rivela il proprio nome, mentre l'amica Annie sembra sempre eccessivamente presa da mille progetti. L'amico Mercer le fa notare che non esce dal campus da mesi e che è diventato una prigione dorata, mentre lui stesso diventa famoso nella comunità perché considerato strano per le sue creazioni con corna di cervo. D'altra parte Mae scopre di poter usufruire dell'assicurazione sanitaria ed estenderla ai propri genitori, portando sempre con sé un braccialetto che monitora il battito cardiaco e altri valori.

Mae scopre tuttavia l'identità del ragazzo misterioso: trattasi di Kalden, inventore del social network di The Circle, il quale ha però voltato la schiena a questo mondo ipercontrollato. Proprio lui mostra a Mae le gallerie sotterranee del campus dove sono conservati i server con le informazioni di tutti i milioni di iscritti al social network.

Una notte Mae decide però di andare a pagaiare in solitaria alla luce della luna, ma perde il controllo del kayak e rischia di affogare. Fortunatamente le arrivano in soccorso due droni, grazie ai quali viene tratta in salvo.

Parlando con Bailey e Stanton, l'altro socio, si rende conto che è proprio grazie alla tecnologia di The Circle che è ancora viva, e accetta di portare una telecamera addosso, con la quale può comunicare con migliaia di follower sparsi per tutto il globo e condividendo ogni istante della sua giornata.

Questa iniziativa la mette in luce verso i due soci, che la promuovono facendola partecipare ai brainstorming e come relatrice alle conferenze del venerdì, facendo però scattare una violenta gelosia in Annie, che si è sempre data da fare per essere poi messa in secondo piano rispetto all'amica assunta dopo di lei.

Anche i genitori di Mae sono sotto gli occhi di tutti, finché dopo un'intrusione nella loro intimità, decidono di uscire dalla diretta.

Mae ad una conferenza presenta un nuovo progetto di The Circle: Soul Search, un programma con cui scrivere il nome di qualcuno, che viene così comunicato a tutti gli iscritti sparsi per il globo che hanno così la possibilità di intercettare quella persona e filmarla. La prima dimostrazione va bene: viene inserito il nome di un'assassina ricercata da mesi, trovata una sua immagine e catturata da alcuni iscritti in diretta, il tutto in dieci minuti. Per la seconda dimostrazione, tutti i presenti urlano a gran voce di voler vedere Mercer: Mae, sotto la pressione di Bailey e Stanton, accetta. Altri iscritti, in diretta, trovano la casa di Mercer, in mezzo ai boschi: lui scappa mentre gli viene attaccato un Video Delivery all'auto e viene fatto inseguire da dei droni che gli fanno perdere il controllo del mezzo e precipita da un ponte (il tutto in diretta sotto lo sguardo di Mae).

La ragazza decide di tornare a casa e alla sua vita semplice e ricontatta Annie, anch'ella in periodo sabbatico di distacco dalla tecnologia dopo la morte dell'amico. Mae capisce che la tecnologia di per sé ha delle ottime potenzialità finora sfruttate male. Torna a The Circle e, tenendo l'ennesima conferenza, obbliga moralmente Bailey e Stanton a essere di esempio per tutti facendosi attaccare un Video Delivery al petto; ma soprattutto, con l'aiuto segreto di Kalden, invia ai presenti tutte le e-mail dei due soci, di qualsiasi loro account, anche quelli criptati e super segreti, smascherando le loro vere intenzioni di controllare tutti senza essere controllati a loro volta. Inutilmente viene tolta la corrente durante la diretta da uno dei soci, perché viene comunque ritrasmesso tutto tramite i cellulari dei partecipanti. Si deduce che i due verranno in seguito arrestati o espulsi, mentre Mae promette dei cambiamenti profondi in "The Circle".

Alla fine Mae, in perfetta solitudine su un kayak in un lago a godersi la giornata, viene raggiunta da alcuni droni, mentre vengono mostrate le immagini in diretta di migliaia e migliaia di persone in tutto il globo.

Interpreti e personaggi
Emma Watson: Mae Holland
Tom Hanks: Eamon Bailey
John Boyega: Kalden
Karen Gillan: Annie Allerton
Ellar Coltrane: Mercer Regalado
Patton Oswalt: Tom Stenton
Bill Paxton: Vinnie Holland
Glenne Headly: Bonnie Holland
Amir Talai: Matt
Poorna Jagannathan: dott.ssa Jessica Villalobos
Nate Corddry: Dan
Jimmy Wong: Mitch
Ellen Wong: Renata
Smith Cho: Gina
Judy Reyes: deputata Olivia Santos
Elvy Yost: Sabine
Eve Gordon: Sen. Williamson


Doppiatori italiani
Letizia Ciampa: Mae Holland
Angelo Maggi: Eamon Bailey
Luca Mannocci: Kalden
Francesca Manicone: Annie Allerton
Emanuele Ruzza: Mercer Regalado
Luigi Ferraro: Tom Stenton
Massimo De Ambrosis: Vinnie Holland
Laura Boccanera: Bonnie Holland
Massimiliano Virgilii: Matt
Rossella Acerbo: dott.ssa Jessica Villalobos
Perla Liberatori: Gina
Tiziana Avarista: deputata Olivia Santos
Veronica Puccio: Sabine
Eleonora De Angelis: Sen. Williamson

Trovato questo articolo interessante? Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche in Google, Linkedin, Instagram o Pinterest. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie! CONDIVIDI SU!


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog