Magazine Cinema

Il cinema che verra' : dieci film imperdibili (+ 1) da qui a natale

Creato il 03 agosto 2019 da Kelvin
IL CINEMA CHE VERRA' : DIECI FILM IMPERDIBILI (+ 1) DA QUI A NATALE
Da Quentin Tarantino a Roman Polanski, da Bong Joon-ho a Danny Boyle, passando per Matteo Garrone e il suo Pinocchio fino al film più atteso dell'anno, The Irishman di Martin Scorsese, che non ha ancora una data di uscita (andrà direttamente su Netflix) ma fa già sognare gli appassionati... la nuova stagione cinematografica si annuncia esaltante come mai negli ultimi anni, peraltro accompagnata da uscite "imminenti" di tutto rispetto (l'ultimo Fast and Furious, Il Re Leone, Mademoiselle di Park Chan-Wook, Il Signor Diavolo di Pupi Avati, il secondo capitolo di IT). E poi, giusto la notte di San Silvestro, lo schiacciasassi Checco Zalone tornerà verosimilmente a spopolare al botteghino... insomma, buon cinema a tutti!!
MARTIN EDEN  
(di Pietro Marcello - uscita prevista: 4 settembre)
Nella Napoli di inizio '900 il giovane marinaio Martin Eden (Luca Marinelli) coltiva il sogno di diventare scrittore, a dispetto delle sue umili origini. Ci riuscirà, grazie anche all'amore di una fanciulla borghese (Jessica Cressy) che però metterà in discussione i suoi ideali. Dopo i bellissimi (ma poco visti) La bocca del lupo e Bella e perduta, Pietro Marcello si cimenta per la prima volta con una produzione ad alto budget, portando sullo schermo il celebre romanzo di Jack London. Sarà il film italiano di punta a Venezia 76.

C' ERA UNA VOLTA A HOLLYWOOD  
(di Quentin Tarantino - uscita prevista: 19 settembre)
C'è bisogno di dire altro sul nuovo film di Quentin Tarantino? Legioni di cinefili lo aspettano con ansia, forte del passaggio in concorso a Cannes e, naturalmente, dell'aura di cineasta cult che ormai accompagna il suo regista ogni volta che torna al cinema. Lo spunto è l'efferato omicidio della giovane Sharon Tate da parte dei seguaci della setta di Charles Manson, nell'estate del 1969. Tarantino, a modo suo, ancora una volta riscrive la storia e ci racconta un'America tutt'altro che "stellare". Cast da capogiro: Leonardo DiCaprio, Brad Pitt, Margot Robbie, Dakota Fanning, Bruce Dern.

AD ASTRA  
(di James Gray - uscita prevista: 26 settembre)
L'astronauta Roy McBride (Brad Pitt) affronta un viaggio fino ai confini dell'universo per ritrovare suo padre (Tommy Lee Jones), scomparso vent'anni prima mentre cercava di mettersi in contatto con forme di vita extraterrestre. James Gray, eclettico regista purtroppo ancora poco noto (sono suoi autentici gioielli come I Padroni della Notte e Two Lovers) si cimenta stavolta con la fantascienza, elaborando a modo suo uno dei temi classici del genere. Sarà in concorso alla Mostra di Venezia.

YESTERDAY 
(di Danny Boyle - uscita prevista: 26 settembre)
Che mondo sarebbe senza i Beatles? Se lo chiede Jack (Himesh Patel), musicista mediocre che dopo aver perso conoscenza in un incidente stradale si risveglia rendendosi conto di essere l'unica persona al mondo a ricordarsi le canzoni dei FabFour. Cosa che sfrutterà ovviamente a suo vantaggio... Il nuovo film dell'estroso Danny Boyle è un affettuoso omaggio al gruppo musicale più celebre del pianeta, un tenero fantasy (e un gran bel pretesto) per farci riascoltare, tutti insieme, brani indimenticabili. Nel cast anche Ed Sheeran (nel ruolo di se stesso) e la splendida Ana De Armas.

L'UFFICIALE E LA SPIA
(di Roman Polanski - uscita prevista: 21 ottobre)
La ricostruzione, impeccabile e dettagliatissima, del famoso "Affare Dreyfus", ovvero il processo e la condanna inflitti al capitano francese Alfred Dreyfus, reo di aver trasmesso informazioni riservate ai tedeschi alla vigilia della Prima Guerra Mondiale. Uno dei casi di spionaggio politico più famosi della storia, portato sul grande schermo da un maestro come Roman Polanski e interpretato da attori bravissimi: Jean Dujardin, Louis Garrel, Emmanuelle Seigner, Mathieu Amalric. Un altro titolo di punta dell'imminente Mostra del Cinema di Venezia.
IL CINEMA CHE VERRA' : DIECI FILM IMPERDIBILI (+ 1) DA QUI A NATALE
PARASITE 
(di Bong Joon-ho - uscita prevista: novembre)
Fresco di Palma d'Oro a Cannes, l'ultimo film di Bong Joon-ho arriva trionfalmente in sala raccontando le vicende di una famiglia poverissima che riesce con l'astuzia a sostituirsi alla servitù dei potenti Park, che risiedono in una lussuosa villa in collina dotata (come molte case della Corea del Sud) di un rifugio antiatomico sotterraneo. L'inganno però durerà poco, scatenando una sanguinosa resa dei conti... azione, violenza, fascino e ironia da vendere, come nella migliore tradizione di un cineasta ormai già idolo degli appassionati.

LE MANS '66: LA GRANDE SFIDA
(di James Mangold - uscita prevista: 14 novembre)
Dopo il grande (e inaspettato) successo di Rush di Ron Howard, un altro film a sfondo automobilistico prova a ripetere l'impresa. Lo dirige James Mangold (già autore di Ragazze interrotte, Walk the line, Wolverine) raccontando la feroce rivalità tra la Ford e la Ferrari negli anni '60 per contendersi la vittoria nella prestigiosa 24 Ore di Le Mans. Con Christian Bale, Matt Damon e Tracy Letts nel ruolo di Henry Ford.

CATS
(di Tom Hooper - uscita prevista: 25 dicembre)
Uno dei musical più iconici di sempre riportato in vita da uno specialista del genere, il britannico Tom Hooper (che ha già diretto il fortunato Le Misérables). Produzione ad alto budget e altissima spettacolarità, con ampio uso di computer-graphic e tecnologia digitale che trasformeranno gli attori in gatti veri e propri. Supercast: Judi Dench, Idris Elba, Ian McKellen, Taylor Swift.

PINOCCHIO
(di Matteo Garrone - uscita prevista: 25 dicembre)
Un'altra sfida ardua, l'ennesima per Matteo Garrone che sognava questo film fin da bambino e ora finalmente possibile grazie agli effetti speciali e (soprattutto) alla maturità artistica di un regista talentuoso e visionario, che verosimilmente trasformerà la celebre fiaba per bambini in un affascinante racconto dark. Con il giovane Federico Ielapi nel ruolo del burattino protagonista, accompagnato da un cast sontuoso: Roberto Benigni, Gigi Proietti, Marcello Fonte, Marine Vacth, Rocco Papaleo e Massimo Ceccherini.


THE IRISHMAN
(di Martin Scorsese - uscita prevista: inverno, su Netflix)
Un cast "geriatrico" per il film più atteso dell'anno, con il 77enne Martin Scorsese che raduna un manipolo di suoi coetanei e amici di vecchia data... e che amici! Sono Robert DeNiro (classe 1943), Al Pacino (1940), Joe Pesci (1943) e Harvey Keitel (1939), tutti insieme per raccontare l'ennesima (e forse definitiva) storia di mafia e onore del dopoguerra. La storia è quella del sicario Frank Sheeran (DeNiro) e della sua "pericolosa" amicizia con il sindacalista Jimmy Hoffa (Pacino). Uscirà direttamente su Netflix e in qualche sala negli States entro fine anno, giusto in tempo per le candidature all'Oscar.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazines