Magazine Informazione regionale

Il Comune cancella L’Arte e il Torchio, Bonali e Guerreschi chiedono i motivi dell’incredibile decisione

Creato il 13 settembre 2012 da Cremonademocratica @paolozignani

Al Signor Sindaco di Cremona Prof. Oreste Perri

Oggetto: Interrogazione a risposta orale

Apprendiamo dai media locali che la Giunta Comunale ha deciso di negare il contributo economico necessario all’allestimento dell’edizione 2013 della rassegna L’Arte e il Torchio, biennale d’incisione che dal 1999 l’artista Vladimiro Elvieri realizza in Santa Maria della Pietà, in collaborazione con ADAFA e numerose istituzioni pubbliche e private. A dispetto delle numerose promesse e rassicurazioni, e con un ritardo imperdonabile considerati i tempi necessari per la preparazione di un simile evento – l’unico di portata internazionale che la nostra città organizzi in campo artistico – solo ora è giunta la definitiva comunicazione del rifiuto del contributo comunale.

A fronte di questo ultimo, gravissimo atto di insensibilità e ristrettezza di vedute in ambito culturale di questa amministrazione si interroga il Signor Sindaco per sapere:

• Se è vero che la decisione è stata assunta nonostante l’assessore alla cultura e la dirigente del Sistema Museale fossero al corrente dello stato ormai avanzato dell’organizzazione dei lavori;
• Se è vero che assessore, dirigente e persino lo stesso Sindaco avevano a più riprese rassicurato l’artista Elvieri sull’intenzione di realizzare l’evento nel 2013;
• In caso affermativo, per quale ragione si sia ritenuto di rifiutare in extremis il contributo promesso e in favore di quale/i iniziativa/e tale somma sia stata alternativamente stanziata;
• Se non di sostituzione si è trattato, ma di mancanza di fondi tout court, in base a quali motivazioni contingenti e/o scelte strategiche di politica culturale non si è deciso di eliminare dalla programmazione iniziative autoreferenziali di scarso valore culturale (ad esempio l’eventuale edizione 2013 della Notte dei Musei, che se realizzata, nel 2012 sarebbe costata al Comune circa € 70.000!) in favore di una proposta culturale da anni strutturata, di ampio respiro internazionale e di grande valore per la nostra città – anche in ragione delle donazioni al Museo che ne conseguono;
• Se è vero che la rinuncia all’edizione 2013 della Biennale comporta la restituzione di numerose opere che famosi artisti internazionali avevano già donato al Gabinetto delle Stampe della Pinacoteca di Cremona, aggiungendo al danno della mancata edizione, la beffa della perdita di rilevanti donazioni.

Ringrazio e saluto cordialmente

Daniele Bonali

Elena Guerreschi

Cremona, 11 settembre 2012.

45.285501 9.844615

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :