Magazine Diario personale

Il consiglio del giorno: fai da te e bellezza femminile.

Da Gattolona1964

Buon pomeriggio a voi tutti! Proseguiamo la novizia categoria aggiungendo qualche piccolo suggerimento per bellezza femminile e rimedi spicci per qualche capo d’abbigliamento, che se non aggiustato sarebbe da buttare. In questi tempi di grande recessione e crisi economica, riuscire a sistemare anche solo un orlo di pantaloni e gonne o riciclare avanzi  di stoffa per creare presine e strofinacci non è male. Anzi! In questo caso tornerà utile l’utilizzo della vecchia “Galileo” (macchina da cucire ndr….) e beate chi di voi imparò ad usarla! Ci ritorneranno alla mente e risuoneranno nelle orecchie le parole, di nonne, mamme, suocere e zie singles: chi fa da sè fa per tre! Buoni consigli.

Consigli di bellezza al femminile.

Quando terminate il vostro lucidalabbra preferito e sentite la necessità di passarlo sulle labbra, usate una goccia di glicerina stendendola con un pennellino.

Se non volete spendere per il tonico e lo usate spesso, al suo posto, usate l’acqua minerale frizzante.

Se poi non avete più  latte detergente alle mandorle, fate così: prendete 100 gr. di mandorle pelate e tritatele finemente, diluitele con un poco di acqua fredda, aggiungete 75 gr. zucchero e, per profumare il vostro latte,  tre gocce (tre) di fiori d’arancio. Conservare in frigorifero, nella parte bassa.

Fai da te.

Se volete continuare ad usare quel paio di jeans, ma vi accorgete che hanno l’orlo rovinato, lavorate all’uncinetto ( o se non siete capaci come me, chiedete a mamme e scuocere) dello spago e fatene una lunga striscia a punto basso, con la quale confezionerete una cintura. Servirà per orlare il fondo dei jeans.

In autunno si possono trovare i colori più belli e brillanti nelle foglie e nei rami delle piante. Se volete conservarne alcune, per decorare casa vostra e avete paura che si sciupino, avvolgetele in una carta da giornale umida man mano che le raccogliete. Lasciatele nella carta da giornale per una notte in un luogo umido, tipo cantina, garage o nel balcone di casa. Oppure, se non riuscite a trovare un posto umido a sufficienza, bagnate la carta se nel frattempo si è asciugata, prima di andare a letto: ma mi raccomando! non state sveglie tutta la notte! Vedrete che le foglie diventeranno belle come fossero finte e le potrete usare a lungo.

Se non volete rinunciare al vostro paio di orecchini di bigiotteria, proprio i vostri preferiti, ma sapete che vi danno allergie o infezioni  alle orecchie,  passate sui fori dei lobi ogni volta che li metterete, una leggera spennellata di smalto trasparente per le unghie.

Spero di avervi dato anche per oggi, qualche piccolo appunto di buon umore e di semplicità. Quando ne avrete l’occasione sperimentate e ditemi! Un grande abbraccio a tutti voi. Fabiana.

Galileo

Galileo (Photo credit: tonynetone)



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • La Primavera: il concepimento.

    IL CONCEPIMENTO. Tutto ha inizio durante un complesso ed articolato amplesso amoroso, della durata compresa tra i cinque secondi ed i cinquanta minuti, nel qual... Leggere il seguito

    Da  Gattolona1964
    DIARIO PERSONALE, PER LEI, RACCONTI, TALENTI
  • Continua il reportage…

    Continua reportage…

    La bottiglia era d’acqua, la signora china e assorta, stava scrivendo le dediche per le sue giovani lettrici! Nella seconda foto, mi viene l’acquolina in... Leggere il seguito

    Da  Gattolona1964
    DIARIO PERSONALE, PER LEI, RACCONTI, TALENTI
  • Silenzio: parla il water.

    Silenzio: parla water.

    Silenziosi ed autunnali lettori e lettrici del mio diario elettronico, siamo giunti, finalmente (direte voi!) al termine del Waterial viaggio. Leggere il seguito

    Da  Gattolona1964
    DIARIO PERSONALE, PER LEI, RACCONTI, TALENTI
  • Il conciategami o conciatianine

    era l’artigiano che riparava sapientemente le stoviglie di creta: zuppiere, tegami, vasi, ciotole, e pentole di terracotta. Per ricongiungere i cocci si... Leggere il seguito

    Da  Antonio
    DIARIO PERSONALE, RACCONTI, TALENTI
  • Il silenzio della neve

    silenzio della neve

    Pubblicato da Silvia Lazzerini Sono uscita dal mio sonno aprendo gli occhi in un irreale silenzio, e dagli scuri una luce fra il grigio e l'indaco danzava sul... Leggere il seguito

    Da  Lifarnur
    DIARIO PERSONALE, PER LEI, TALENTI
  • Il ritorno di Memey

    ritorno Memey

    [La storia antica sedicesima parte] ............come se avessero visto i tre capelli d’oro del Diavolo. Rientrò sfinita, e senza proferire verbo, si ritirò in... Leggere il seguito

    Da  Galadriel
    DIARIO PERSONALE, POESIE, RACCONTI, TALENTI
  • Il tuo pane

    pane

    Spargi il tuo pane sul terreno arido del mio cuore per chiamare all’adunanza ogni speranza. Spargi il tuo pane sul terreno arido del mio cuore per cibare e... Leggere il seguito

    Da  Galadriel
    DIARIO PERSONALE, POESIE, RACCONTI, TALENTI