Magazine Attualità

Il corpo di Maria Lucia Garra trovato alle pendici dell’Etna

Creato il 16 aprile 2013 da Yellowflate @yellowflate

carabinieri investigativaIl corpo di Maria Lucia Garra è stato trovato nella pineta di Nicolosi, nel Catanese, alle pendici dell’Etna. Per il suo omicidio i carabinieri hanno fermato il figlio, Giorgio Coco, di 25 anni, che abitava con la madre a San Giovanni la Punta. E’ stato proprio il giovane, in stato di shock, a fare ritrovare il corpo della donna. Il 25enne avrebbe confessato l’omicidio ad un zio che lo ha poi accompagnato dai carabinieri.

Il ragazzo avrebbe ucciso la madre per una sigaretta negata. I due abitavano insieme a San Giovanni la Punta.
Il giovane non sopportava che la madre gli negasse i soldi per comprare le sigarette e che lo rimproverasse perché fumava troppo. Per questo Coco, sabato sera, al culmine dell’ennesima lite, nella loro casa di San Giovanni la Punta,  ha strozzato la madre. I vicini di casa avevano sentito le urla, ma hanno pensato a contrasti familiari tra i due, che vivevano da soli, perchè la donna, insegnante, era da molti anni separata dal marito. Dopo l’omicidio della madre, il 25enne ha tenuto in casa il corpo per 24 ore e poi ha tentato di seppellirlo sull’Etna.

Il corpo di Maria Lucia Garra trovato alle pendici dell’Etna

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazine