Magazine Informatica

Il Daydream View di Google è disponibile sul Google Store italiano

Creato il 02 novembre 2017 da Paolo Dolci @androidblogit
Il Daydream View di Google è disponibile sul Google Store italiano

Nonostante le vendite del nuovo Google Pixel 2 XL in Italia prevedano un’attesa di 2-3 settimane, il colosso di Mountain View ha reso disponibile all’acquisto il nuovo visore per la realtà virtuale Daydream View.

Il costo è di 109 euro e la compatibilità è data per diversi smartphone venduti ufficialmente anche da noi: il Samsung Galaxy S8/S8 Plus, il Samsung Galaxy Note 8, l’Asus ZenFone AR, lo ZTE Axon 7, il Huawei Mate 9 Pro e i Motorola Moto Z e Moto Z2 (stranamente il Mate 10 Pro non è presente).

La nuova versione del Daydream View porta con se, oltre a un miglioramento nella costruzione generale, anche alcune funzionalità legate al casting dei contenuti su una TV:

Condividi le tue esperienze Daydream con amici e parenti. Trasmetti in streaming su Chromecast quello che stai vedendo e gli altri potranno seguirti sulla tua TV.

Il funzionamento del Daydream View è molto semplice e non richiede l’installazione di nessuna app supplementare. In pratica, basta semplicemente aprire il vano anteriore, inserire lo smartphone e richiuderlo. Il software della piattaforma di Daydream VR partirà in automatico.

In accoppiata al visore VR vi è anche un controller Bluetooth che facilità la navigazione fra i menu in VR, così come si interfaccia perfettamente con i giochi sviluppati appositamente per Daydream VR.

Colpisci la palla sul campo da golf o impugna una bacchetta magica. Il controller Daydream cambia forma con la tua immaginazione.

Link all’acquisto del Daydream View

Nel caso foste in possesso di uno degli smartphone compatibili e vorreste acquistare il Daydream View dal Google Store (consegna gratuita fra l’altro), vi basterà cliccare sul seguente link che vi riporterà direttamente nella pagina dedicata:


VIA

––– google2017-11-02

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :