Magazine Tecnologia

Il director di The Legend of Zelda: Breath of the Wild parla della mancanza di dungeon nel gioco - Notizia - Wii U

Creato il 26 dicembre 2017 da Intrattenimento

Dopo aver spiegato i motivi per cui non è possibile accarezzare i cani nel gioco, il director di The Legend of Zelda: Breath of the Wild, Hidemaro Fujibayashi, ha parlato durante l'ultimo podcast di Nintendo Power del perché non ci siano dungeon nell'ultima avventura di Link.
Stando a quanto riferito da Fujibayashi, il team di sviluppo ha preferito non riproporre gli ampi sotterranei degli episodi precedenti, sostituendoli con un centinaio di santuari che avrebbero svolto fondamentalmente il medesimo ruolo.
Quando però gli autori hanno pensato che tale soluzione non fosse sufficiente per valorizzare l'ampiezza dello scenario di Breath of the Wild, si è deciso di introdurre anche i mini-dungeon delle Bestie Divine, donandogli una certa rilevanza nell'ottica del gioco.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :