Magazine Attualità

Il direttore di Studio Aperto sarà il volto nuovo di Forza Italia?

Creato il 07 gennaio 2014 da Candidonews @Candidonews

1175946-toti

Berlusconi pensa che Toti abbia quel «quid» che aveva negato ad Alfano, ma molti nel partito scommettono che Giovanni non andrà avanti. «Il Cavaliere è fatto così: ti porta alle stelle e poi ti getta nella polvere, vedi Alfano», sputano veleno coloro che in questo momento muoiono di gelosia per questo «parvenu» della politica che sta entrando nella stanza principale di San Lorenzo in Lucina. Berlusconi lo vuole coordinatore unico oppure vicepresidente di Forza Italia. Ma dovrà passare sul cadavere di una nutrita schiera di nemici e sul battagliero Verdini.

Prima le liste ‘televisive’ (stop a Alessandra Mussolini, Maurizio Gasparri, Michaela Biancofiore, Daniela Santanchè, Laura Ravetto e Laura Comi e via libera a Mariastella Gelmini, Mara Carfagna, Renata Polverini e Renato Brunetta) ora Berlusconi sceglie il volto nuovo del partito, il suo ‘rottamatore’. Giovanni Toti, il direttore di Studio Aperto.

Giustamente, il Re del bunga bunga scieglie come erede il Principe del trashume pseudogiornalistico.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog