Magazine Società

Il diritto a navigare

Creato il 26 dicembre 2017 da Simone D'Angelo @SimonDangel

Internet è un diritto fondamentale: lo ha decretato lo scorso mercoledì il Department for Digital, Culture, Media and Sport del Regno Unito imponendo ai provider che operano sul territorio britannico di garantire a tutti i sudditi l'accesso al World Wide Web (peraltro coinventato dall'informatico londinese sir Tim Berners-Lee) tramite banda larga a 10 Mbit/s entro il 2020 e a prescindere dal luogo in cui vivono.

Tale decisione incentiva l'adeguamento al digitale degli utenti e la neutralità della rete (al contrario della Federal Communication Commission statunitense) e costituisce una scommessa per superare l'annoso problema della volontà dei fornitori di concentrarsi soprattutto sulle aree più densamente popolate.

"È evidente quanto sia importante la banda larga per le case e le imprese e vogliamo che tutti traggano vantaggio da una connessione veloce e affidabile - ha commentato la segretaria del dipartimento governativo Karen Bradley - Tutto ciò fa parte del nostro lavoro per garantire che l'infrastruttura di telecomunicazioni della Gran Bretagna sia adatta per il futuro e continuerà a fornire la connettività di cui i consumatori hanno bisogno nell'era digitale".


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazine