Magazine Società

“Il fascino discreto di una provincia chiamata di Varese”: a Besozzo il territorio si racconta con l’arte

Creato il 06 settembre 2018 da Stivalepensante @StivalePensante

Domani, venerdì 7 settembre alle ore 20:30 verrà inaugurata a Besozzo, presso la Sala Mostre del Palazzo Comunale, l'esposizione "Il fascino discreto di una provincia chiamata di Varese". Organizzata dal Comune di Besozzo insieme al Circolo degli Artisti di Varese ed al Comitato Culturale del JRC, con il sostegno economico della Fondazione Comunitaria del Varesotto è patrocinata dalla Regione Lombardia, dalla Provincia di Varese e dalla Società Storica Varesina.

La mostra, visitabile fino al 30 settembre, vuole far scoprire le molteplici piccole bellezze di 72 dei 139 comuni che compongono la provincia di Varese e sarà presentata dal Prof. Giuseppe Armocida, Presidente della Società Storica Varesina.

L'intento dell'iniziativa è svelare e fare apprezzare angoli più e meno noti della nostra Provincia grazie alle opere frutto del lavoro di oltre 80 artisti che, guardando attraverso la lente dell'espressività, possono valorizzarne ed esaltarne al meglio le ricchezze. L'arte della provincia varesina ha proprio il "fascino sottile" della bella dama ottocentesca, simbolo della mostra, ideata appositamente dall'artista Daniele Garzonio.

La manifestazione prende spunto da alcuni eventi dell'ultimo periodo: l' Unesco che ha dichiarato il 2017 anno internazionale del turismo sostenibile, la Regione Lombardia che ha considerato il 2017/2018 anno della cultura lombarda e l' UE che ha dichiarato il 2018 anno dedicato alla cultura europea.

"La provincia è una bellezza fatta di particolari, tutti da scoprire" dice Gunnar Vincenzi, Presidente della Provincia di Varese: "Il bello che abbiamo non sta solo nelle grandi cose, ma anche negli scorci, negli angoli di paese meno noti al grande pubblico, eppure meritevoli di attenzione e dello sguardo di chi sa cogliere l'anima di un luogo. Ed è proprio questa sfida culturale accettata e lanciata dagli artisti che hanno messo a disposizione la loro creatività per plasmare opere in grado di parlarci della nostra provincia ".

A seguire la presentazione ci sarà il concerto: "Suoni ed Emozioni musiche da Film", a cura dell' Accademia Sant'Agostino, dove saranno proposte musiche celebri tratte dalle colonne sonore dei film, accompagnate da proiezioni curate da Bruno Sarzilla.

L'evento è corredato da una apposita pubblicazione stampata dalla Lativa di Varese, presentata da Giuseppe Armocida e corredata dalle introduzioni di: Antonio Bandirali, Gunnar Vincenzi, Yves Crutzen, Carlo Massironi e da Ferruccio Zuccaro, Presidente Onorario del Circolo degli Artisti di Varese.

La mostra è visitabile dal 7 al 30 settembre 2018, il sabato e la domenica dalle ore 15.00 alle 19.00.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog