Magazine Cultura

Il gibbone di Giorgio Caproni

Creato il 03 aprile 2016 da Ramonagranato
Il gibbone di Giorgio Caproni
No, non è questo il miopaese. Quafra tanta gente che viene,tanta gente che va io sono lontano e solo (straniero) comel'angelo in chiesa dovenon c'è Dio. Come,allo zoo, il gibbone.
Nell'ossa ho un'altra città che mi strugge. È là.L'ho perduta. Cittàgrigia di giorno e, a notte,tutta una scintillazionedi lumi - un lumeper ogni vivo, come,qui al cimitero, un lumeper ogni morto. Cittàcui nulla, nemmeno la mortemai, - mi ricondurrà. 
Il gibboneGiorgio Caproni

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :