Magazine Diario personale

Il mio salvastress

Da Rachele Kaelle
Qualche post fa vi raccontavo di come nonostante il lavoro full time io riesca ad organizzarmi e a gestire tutto tra casa, figlio, lavoro ecc.
come vi accennavo il tutto a volte fila liscio, mentre altre sembra tutto vada storto facendomi arrivare alla fine stremata. Mettici che io sono una persona abbastanza ansiosa, che noi donne soffriamo di sbalzi ormonali con cadenza regolare e che questi periodi più tosti proseguano più del dovuto otterremo un livello di stress un po’ più alto del normale. Questa situazione a volte si risolve con una piccola pausa, un momento ritagliato dalla frenesia come ve ne parlavo qui; altre invece ahimè sfocia in forti mal di testa o piccole infezioni intime. Non stiamo parlando di cose gravi, per carità ma sicuramente molto fastidiose. Saró sincera con voi, io ho una soglia del dolore davvero bassa, non sopporto avere male e quando mi capita mi blocco, se sono a lavoro reggo ma poi non appena mi rilasso a casa crollo. Il mio salvastress
Solo che d’altro canto non volevo più prendere medicinali così, ogni volta che mi capitava così una sera avevo in casa il tea tree oil e ho provato ad usarlo per un uso diverso da quello per cui lo avevo acquistato. Io fino ad allora lo usavo esclusivamente per i brufolini infiammati. Per il mal di testa ne ho massaggiato poche gocce vicino alla fronte e sulla nuca. Mi ha aiutato rilassandomi moltissimo. Un’altra volta, invece, durante un’infezione intima ne ho messo qualche goccia nell’acqua e usata come lavanda e nel giro di poco l’infezione si è attenuata velocemente. Da quel momento tengo sempre in casa una boccetta di olio e ho diminuito drasticamente l’uso di medicinali per questi problemi. Voi lo conoscete? Conoscevate già questi usi differenti o come me lo utilizzavate per uno esclusivo? Fatemi sapere come lo usate voi, magari scopriamo cose nuove.Per me è diventato uno dei #maipiusenza, un vero e proprio salvastress. 


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog