Magazine Società

Il mistero della valigia che gira in solitudine nel nastro bagagli di un aeroporto per rispettare gli orari

Creato il 10 novembre 2010 da Madyur

Il mistero del trolley rosso ,che gira in solitudine nei nastri bagagli dell’aeroporto di Malpensa, ha fatto intervenire l’Enac, l’ente che vigila sui nostri aeroporti italiani. C’è il sospetto secondo l’Enac , che la società incaricata di maneggiare i bagagli di quel volo abbia tentato di truccare i dati sui tempi di riconsegna delle valigie per rimanere all’interno dei parametri imposti allo scalo milanese.

2004_07_25_Day65-Nastro-Bagagli

Grazie ad un viaggiatore curioso e altre testimonianze , viene alla ribalta questo espediente usato di frequente in molti aeroporti. Dovendo rispettare dei tempi di consegna la società di Handling mettono in tutta fretta qualche bagaglio sul nastro e fermano il cronometro : in quel modo posso far figurare che la restituzione dei bagagli è avvenuta in tempi rapidi.

Mercoledì scorso forse è avvenuto lo stesso. Un agente immobiliare di Milano, trapiantato a Londra, afferma “Sono arrivato con un volo Air Berlin alle 20 e al terminal ho visto un trolley rosso solitario e senza etichetta che stava girando sul nastro dei bagagli. Siccome avevo notato la stessa scena in precedenti voli , ho aperto la valigia rossa e ho constato che dentro c’erano solo vecchie riviste.

Il volo Air Berlin è arrivato alle 20.15 e il primo bagaglio è stato consegnato alle 20.17. Un record. L’Enac costringe Malpensa a restituire la valigia entro 27 minuti. Tranne la valigia rossa tutti gli altri bagagli arrivano 20 minuti dopo. Sea , la società che gestisce Malpensa, fa sapere che il trucco della valigia rossa è un sistema per verificare che il nastro non abbia intoppi : cioè sarebbe l’apripista. Ma sempre Sea precisa che il volo in questione non è gestito da sue società. Air Berlin fa riferimento all’Avia, altro handler del Malpensa.

Secondo l’Avia quella valigia non è loro. Hanno scaricato i bagagli 16 minuti dopo l’atterraggio come scritto sui documenti aeroportuali. “Qualcuno per errore ha fatto partire il cronometro” dicono all’Avia. L’Enac sta verificando l’accaduto.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :