Magazine Sport

Il Napoli batte la Sampdoria 3-2

Creato il 23 dicembre 2017 da Il Blog Dello Sportivo @blogdsportivo

Dopo una sconfitta e un pareggio, il Napoli ritrova il successo al San Paolo. Il match contro la Sampdoria è un turbinio incredibili di emozioni nella prima frazione, con la banda di Giampaolo tutt’altro che in crisi e per due volte in vantaggio. Ma Allan, Lorenzo Insigne e compagni tengono botta e riescono a chiudere il primo tempo in vantaggio per 3-2. Nella ripresa non succede praticamente nulla.

FORMAZIONI:

Napoli (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Rui; Allan, Jorginho, Hamsik; Callejon, Mertens, Insigne. All. Sarri.

Sampdoria (4-3-1-2): Viviano; Bereszynski, Silvestre, Ferrari, Strinic; Barreto, Torreira, Praet; Ramirez; Caprari, Quagliarella. All. Giampaolo.

CRONACA:

Il primo tempo somiglia ad un regalo di Natale, da scartare emozione dopo emozione. In vena di regali c’è soprattutto un Napoli che concede goal con troppa facilità, sia in occasione del primo vantaggio blucerchiato firmato da Ramirez dalla lunga distanza, sia con il rigore causato dall’intervento troppo irruento di Hysaj sul trequartista uruguagio. Ma gli azzurri sono in palla dalla cintola in su, e – per restare in tema di doni – regalano spettacolo con Allan, Mertens e Insigne. Il primo fa la differenza in mezzo al campo, efficace come nessuno nel pressing alto chiesto da Sarri. Gli altri due ci mettono classe e tecnica: Mertens non trova il goal ma ispira i compagni a suon di assist, Insigne si conferma incisivo sotto porta. Da festa del goal, a ridosso del 45′, la prima frazione si trasforma nella festa di Hamsik, che mette a segno il 3-2 e si prende il record di Maradona in un San Paolo rovente.

La partita cambia radicalmente nella ripresa, al punto di non sembrare più se stessa. I ritmi e le occasioni dei primi 45 minuti svaniscono dal campo. Il Napoli si limita a controllare, la Sampdoria si fa pericolosa come può ma senza mai sfiorare davvero il pareggio. Il pomeriggio degli azzurri si complica ad un quarto d’ora dalla fine, quando Mario Rui si fa ammonire per la seconda volta e lascia i suoi in 10. Nel convulso finale, però, la rete la sfiora più il Napoli che la Samp, legittimando una vittoria voluta e pesante. Il regalo di Natale che i tifosi del Napoli si auguravano di trovare sotto l’albero.

🔊 FULL TIME
nel giorno del record di #Hamsik116 gli azzurri, in dieci, vincono e conservano la vetta della classifica 👏
⚽ #NapoliSamp 3-2
🇮🇹 #SerieATIM
💙 #ForzaNapoliSempre pic.twitter.com/by7ddnfV1q

— Official SSC Napoli (@sscnapoli) 23 dicembre 2017


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :