Magazine

Il nuovo disco di Bruce Springsteen: cresce l'attesa tra i fans e il Rolling Stone dice che...

Creato il 09 dicembre 2011 da Martux75
Il nuovo disco di Bruce Springsteen: cresce l'attesa tra i fans e il Rolling Stone dice che...Dopo le tanto attese conferme sul tour europeo di Bruce Springsteen, previsto per giugno 2012, i tanti "blood brothers" sparsi in Italia e in tutto il mondo, si stanno interrogando ogni giorno di più su come sarà il prossimo disco del Boss.
C'è grande curiosità, anche perchè purtroppo oltre a Danny Federici mancherà uno dei pilastri indimenticabili della più grande macchina di Rock&Roll mai esistita: il compianto saxofonista "Big Man" Clarence Clemons, assenza che sul palco si noterà parecchio, da tutti i punti di vista.Non sarà la stessa cosa ma giustamanente, come disse il Boss al funerale dell'amico, lo spettacolo deve andare avanti, la "macchina" deve fare quello che sa fare meglio: musica.
Sappiamo quindi che in teoria la band ci sarà , ma non sappiamo ancora la scelta tecnica che Springsteen farà per la parte "fiati": usare qualche new entry, pescare ancora dalla Seeger Session Band oppure attingere da gruppi che lo hanno accompagnato in alcune esibizioni nel passato (tour di Tunnel Of Love piuttosto che al SuperBowl)?
Il Boss negli ultimi dieci anni ha lavorato tanto e in modo quasi frenetico, uscendo con parecchi dischi (cinque in quasi sette anni) e diversi progetti alternativi, che hanno sicuramente ribaltato quello che era il modus-operandi anni 70/90, dove scriveva tantissimo, anche materiale di gran qualità, per poi pubblicare molto meno rispetto alle possibilità e alle attese dei fans..ripagate poi nel corso degli anni....diciamo che è stato lungimirante, visto l'indubbio valore di opere come Tracks o il cofanetto di Darkness on the Edge of Town.
In ogni caso, l'ultimo lavoro ufficiale (Workin' on a dream) a parte qualche canzone di grande spessore (Outlaw Pete, The Last Carnival, The Wrestler e qualcos'altro) non era proprio indimenticabile, e le attese per il prossimo sono in parte molto alte, dall'altra frenate dai dubbi sulla band e sul tempo a disposizione che è stato in ogni caso superiore rispetto al periodo Magic-Woad.
Proprio ieri l'americano Rolling Stone ha pubblicato un interessante articolo (ovviamente da prendere con le molle) sul Boss, dando alcune indicazioni sulle prime date americane, e confermando che l'album è quasi pronto e uscirà i primi mesi del nuovo anno. Questione di ritocchi.L'amico e grande rocker Bob Seger assicura che Bruce ne ha parlato come un disco originale (unusual) e miglior lavoro degli ultimi anni.
Classica mossa di marketing o qualcosa di più?
Su Facebook si parla anche delle prime date USA il 12 o 13 dicembre, con il primo singolo nella seconda settimana di gennaio...ma ancora non c'è nulla di confermato.
Stay tuned
A te logo

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog