Magazine Cinema

Il palinsesto streaming della Cineteca di Milano dal 22 al 26 maggio

Creato il 22 maggio 2020 da Af68 @AntonioFalcone1

Il palinsesto streaming della Cineteca di Milano dal 22 al 26 maggio

(MyMovies)

" data-orig-size="200,282" sizes="(max-width: 200px) 100vw, 200px" data-image-title="8032700992417_0_200_0_0" data-orig-file="https://suonalancorasam.files.wordpress.com/2020/05/8032700992417_0_200_0_0.jpg" data-image-meta="{"aperture":"0","credit":"","camera":"","caption":"","created_timestamp":"0","copyright":"","focal_length":"0","iso":"0","shutter_speed":"0","title":"","orientation":"0"}" data-medium-file="https://suonalancorasam.files.wordpress.com/2020/05/8032700992417_0_200_0_0.jpg?w=200" data-permalink="https://suonalancorasam.com/2020/05/22/il-palinsesto-streaming-della-cineteca-di-milano-dal-22-al-26-maggio/8032700992417_0_200_0_0/" alt="" srcset="https://suonalancorasam.files.wordpress.com/2020/05/8032700992417_0_200_0_0.jpg 200w, https://suonalancorasam.files.wordpress.com/2020/05/8032700992417_0_200_0_0.jpg?w=106 106w" class="alignleft size-full wp-image-50488" data-large-file="https://suonalancorasam.files.wordpress.com/2020/05/8032700992417_0_200_0_0.jpg?w=200" />Da oggi, venerdì 22 maggio, riprende la programmazione in streaming della Cineteca di Milano con nuovi inediti contenuti, un omaggio al regista bresciano Franco Piavoli, una serie animata dedicata ai più piccoli ed uno speciale in occasione del 28mo anniversario dalla strage di Capaci e di via d’Amelio. Nato a Pozzolengo nel 1933, Franco Piavoli iniziò la sua esperienza da cineamatore con una semplice cinepresa Paillard 8mm, senza troupe e senza produzione, dando così vita ai suoi primi cortometraggi. Nel 1982 presentò il suo primo lungometraggio, Il Pianeta azzurro, alla 39ma Mostra internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, grazie al quale conseguì il Nastro d’Argento come miglior regista esordiente l’anno successivo.
Seguirono altri tre lungometraggi (Nostos – Il ritorno, 1989; Voci nel tempo, 1996; Al primo soffio di vento, 2002). La sua ultima opera risale al 2016, il mediometraggio Festa. Da oggi sarà disponibile  Voci nel tempo, lungometraggio che mette in scena i normali rumori della vita nel paese di Castellaro: i giochi dei bambini, i motori che rombano, la musica da ballo, soprattutto i rumori impalpabili e misteriosi della natura. Piccole registrazioni di sentimenti e di atti, normali e conosciuti, ma che quasi avevamo dimenticato.
Il film verrà preceduto, sempre in data odierna, alle ore 17.00, da un saluto in live streaming del maestro Franco Piavoli. Da venerdì 29 maggio verrà proposto invece Nostos – Il ritorno, personale interpretazione di Piavoli dell’Ulisse omerico, un viaggio per mare che ripercorre antichi miti mediterranei.
Il palinsesto streaming della Cineteca di Milano dal 22 al 26 maggio
Grisù il draghetto (StabiaPolis)

Da oggi riprende anche il consueto appuntamento del fine settimana con Cineclub Family: disponibili i primi quattro episodi di Grisù il draghetto, serie animata italiana in 52 episodi ideata da Nino e Toni Pagot, trasmessa per la prima volta nel 1975. Grisù è l’ultimogenito di una grande stirpe di draghi avvampatori, i Draconis, ma il suo più grande sogno è quello di fare il pompiere… In occasione del 28° anno dalle stragi di Capaci e di via d’Ameliola Cineteca proporrà in streaming da sabato 23 maggio il film Convitto Falcone, cortometraggio del 2012 diretto da Pasquale Scimeca, sua personale dedica alla figura di Giovanni Falcone, girato interamente presso il convitto nazionale Giovanni Falcone di piazza Sett’Angeli a Palermo, dove il magistrato frequentò le scuole elementari nell’allora convitto Vittorio Emanuele.
Nel 1999 l’undicenne Antonio arriva da un paese delle Madonie a Palermo per frequentare la prima media al citato convitto nazionale, iniziando così la sua avventura che lo porterà 13 anni dopo a tornare da giornalista al convitto.
Sabato 23 maggio alle ore 14.00 il regista Pasquale Scimeca e il giornalista Attilio Bolzoni presenteranno il film in live streaming.

Il palinsesto streaming della Cineteca di Milano dal 22 al 26 maggio
(IMDb)

Da martedì 26 maggio, infine, prenderà il via  una rassegna di film italiani degli anni Quaranta ritrovati e restaurati, ad aprire le danze sarà Tutta la città canta, un film di Riccardo Freda del 1945 a metà strada tra la commedia e il musical, il cui iter narrativo vede un timido professore ereditare una rivista e divenire teatrante. La sua produzione fu interrotta per via degli avvenimenti dell’8 settembre 1943 e fu ultimato a guerra conclusa ed offre a tutt’oggi uno spaccato del cinema italiano poco conosciuto ed esplorato.
Il film è stato presentato alla 67ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia nella sua versione restaurata dalla Cineteca di Milano, restauro partito da materiale d’epoca proveniente dall’archivio milanese.
Il film dimostra un debito verso il teatro di rivista a cui si ispira, proponendo una riuscita miscellanea di elementi di prosa, musica, danza e humour, con attori, cantanti e caratteristi professionalmente nati sui palchi dei teatri dell’epoca, la cui eredità sarebbe stata raccolta dalle generazioni successive di comici. (Fonte: comunicato stampa)


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog