Magazine Arte

Il pensiero artistico: ArtBanka, Museum of Young Art a Praga

Creato il 28 ottobre 2011 da Stregonestregato @ppstronzi

Il pensiero artistico: ArtBanka, Museum of Young Art a Praga

 

Durante il mio week-end romantico a Praga di qualche settimana fa (mi pare già che siano passati mesi e mesi) ho avuto la possibilità di visitare ArtBanka, museo dell’arte giovanile. Situato nel cuore del centro storico di Praga, ospitato nello splendido palazzo barocco Colloredo-Mansfeld, AMoYA è uno spaccato no-profit dell’arte contemporanea ceca: soprattutto quella dei ragazzi, di studenti universitari, così immaturi ma a volte così dannatamente efficaci, liberi da ogni logica e ancora pregni di quella voglia grezza di esprimere tutto il loro mondo.

Il pensiero artistico: ArtBanka, Museum of Young Art a Praga

L’AmoYa è stato quasi un’oasi di salvezza in un momento in cui a Praga c’erano quasi zero gradi, soffiava un fortissimo vento gelido e la pioggia scendeva fitta congelando me e Blugino fin dentro le ossa: in quei due giorni e mezzo non era mia intenzione visitare qualsiasi museo proprio perché preferivo spremere la città nelle sue fantastiche vie più che contemplare arte. Più per necessità che per desiderio, dunque, ci siamo entrati ed è stata una piacevolissima scoperta. L’AMoYA si è rivelato ricco di opere interessanti, che si lasciavano guardare con piacere nella loro immediata crudezza e indiscutibile cupezza. In effetti, i giovani artisti cechi sembrano essere accumunati tutti da un forte propensione al crudo, al terribile, al marcio e a volte al violento. Cose già viste, certo, ma con una carica immatura e stranamente viva, tanto da non lasciarmi indifferente.

Il pensiero artistico: ArtBanka, Museum of Young Art a Praga

Come questa istallazione in cui nel solito salottino borghese, in rovina e palesamente decaduto, sono gli animaletti domestici a fare da tappetino per i piedi, quasi a voler suggerire che la società medio-alta comincia a fagocitare e a uccidere senza pietà anche tutto quello che essa stessa ama o rappresenta.

Il pensiero artistico: ArtBanka, Museum of Young Art a Praga

Il pensiero artistico: ArtBanka, Museum of Young Art a Praga

O come questa inquietantissima merda d’artista gigante, in cui la merda è composta da tanti corpi nudi che si dimenano e si contorcono l’uno sull’altro, senza un inizio o una fine.

Oppure questa serie di tre dipinti che ho adorato parecchio. Due ritratti di generali nazisti e un ritratto di loro due intenti ad avere un rapporto anale, mentre il primo masturba l’altro. Sul retro, la svastica incombe minacciosa: omosessualità, nazismo, riflessione politica, ipocrisia, l’uso della pornografia associata all’arte, come strumento per veicolare messaggi.

Il pensiero artistico: ArtBanka, Museum of Young Art a Praga

Molto interessanti anche il Gesù sportivo appeso agli anelli, l’uomo che piscia sull’arte oppure le inquietantissime collage di materiali differenti che creano dei creepy toys, giocattoli orrendi e angoscianti, un vero incubo.

Il pensiero artistico: ArtBanka, Museum of Young Art a Praga

Il pensiero artistico: ArtBanka, Museum of Young Art a Praga

Nulla di incredibilmente geniale o innovativo, ma sicuramente segno che una città come Praga è molto attenta all’arte, cercando di valorizzare le potenzialità dei suoi giovani artisti facendo in modo che, una volta, diplomati non perdano il contatto con il mondo dell’arte piegandosi velocemente alle logiche del mercato lavorativo. Un grande esempio e poi meno male che c’era altrimenti sarei morto congelato per strada in meno di qualche secondo.

Nella Gallery, molte altre immagini di opere davvero interessanti. Se andate a Praga e amate l’arte contemporanea, la tappa è d’obbligo.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog