Magazine Viaggi

il più grande spettacolo dopo il big bang? il mio orto

Creato il 20 giugno 2011 da Aureliocupelli
Dopo un fine settimana, durante il quale il cavallo ha monopolizzato attenzioni e consumato il tempo, questa sera, prima di cena, mi sono fatto un viaggio nel mio orto.
il più grande spettacolo dopo il big bang? il mio orto
il più grande spettacolo dopo il big bang? il mio orto
il più grande spettacolo dopo il big bang? il mio orto
Ho preso la macchina fotografica, così senza saper cosa fotografare, ho fatto correre gli occhi, e quello che scoprivo, l'ho fotografato, senza guardare nel mirino, tenendo la macchina con le mani basse, puntando l'obiettivo su quello che stavo osservando, così, da un altro angolo di osservazione, come se stessi accompagnando qualcuno.
il più grande spettacolo dopo il big bang? il mio orto
Ecco, volevo mostrarlo, il mio orto, ma non con i miei occhi, aperti e illuminati, lucidi di piacevole gratificazione, di misura del lavoro fatto, di risultati, adesso gonfi, colorati, prima ancora che profumati e saporiti.
Adesso state a sentire, non confondetevi, io vi indico e vi mostro cosa stanno facendo queste piante, vi porto ad osservarle dentro, tra le foglie, sotto le foglie, a mostrarvi la terra dove hanno affondato le radici, su cui stanno crescendo.
Ecco, vorrei che prima che ve ne andiate, dopo avermi seguito, messo i passi tra foglie e zolle, fiori e piccoli frutti, abbiate scoperto i tesori che si celano, qui tra le piante, custoditi dove batte il sole.
Già, dovrei pensare, perché una cosa è fare e l'altra è ammirare, una cosa è avere un progetto, provare a realizzarlo, e l'altra è cercare di capirlo, di giustificarlo, misurarlo con se stessi.
il più grande spettacolo dopo il big bang? il mio orto
il più grande spettacolo dopo il big bang? il mio orto
Così si deve sapere che altro che la luna rossa dell'altra sera, altro che il cinema in tv visto in compagnia, altro che internet per un post al giorno, altro che un chicco di grano che se scaldato si trasforma in gas e poi gira un motore, altro che fai marcire una cosa al buio e senz'aria e poi metti il puzzo dentro un motore che gira anche lui, altro che la storia che qualcuno comunque c'è ed è tutto merito suo, altro che quello che ti fa venire in mente la fantasia, altro che chiacchiere, che tanto non c'è niente di più della realtà, che tanto basta e avanza perché tutta non la conosci e non fai a tempo neppure a pensarla.
Metti un seme in un vasetto con del terriccio e nei hai cura, così nasce una piantina, che poi cresce e allora la metti nella terra e ancora le dai cura, e così lei cresce, si fa più lunga, mette i fiori, che sono belli ma poi sfioriscono, e lì dove c'era quel fiore tanto bello cresce qualcosa.
Guarda, è un melone! E' già più grosso di un uovo.
il più grande spettacolo dopo il big bang? il mio orto
il più grande spettacolo dopo il big bang? il mio orto
Una pianta di patate, la prima tra le altre, comincia a farsi secca. Faccio i conti, seminata ai primi di marzo, quindi primi di aprile, primi di maggio, primi giugno, oggi ne abbiamo venti, allora sono passati almeno 100 giorni.
Sì, anche le patate ormai sono pronte. Nei prossimi giorni ne scavo un po', e intanto comincio a pensare come le cucinerò.
il più grande spettacolo dopo il big bang? il mio orto
Il più grande spettacolo dopo il big bang?
Il mio orto, non ho dubbi.
il più grande spettacolo dopo il big bang? il mio orto
il più grande spettacolo dopo il big bang? il mio orto
il più grande spettacolo dopo il big bang? il mio orto
Stasera ho raccolto mezza cesta tra pomodori, zucchine e carciofi. E la bietola, dopo quasi tre mesi che la raccolgo, è ancora verde e vegeta.
il più grande spettacolo dopo il big bang? il mio orto

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Trieste, il più grande spettacolo nel weekend

    Trieste, grande spettacolo weekend

    (Nella foto di Claudio Cumin, in primo piano la Queen Victoria a seguire la Costa Favolosa.) Nel porto di Trieste in due giorni, sono attraccate 4 grandi navi d... Leggere il seguito

    Da  7325
    VIAGGI
  • Il regalo mio più grande

    Stellina: mamma, meno male che ti ho avuta Rory: amore, sono io che ti ho avuta. Ti ho voluta e ti ho fatta. Stellina: bè, allora meno male che papà ti ha... Leggere il seguito

    Da  Mamma Non Basta
    FAMIGLIA, SOCIETÀ
  • POST IMPACT - Il giorno dopo

    POST IMPACT giorno dopo

    Di Christoph Schrewe, con Dean Cain Joanna Taylor Nigel Bennett Hanns Zischler, GER/USA 2004A Berlino lo scienziato al soldo degli americani Starndorf e il suo... Leggere il seguito

    Da  Pellicoledallabisso
    CINEMA, CULTURA
  • La festa il giorno dopo

    festa giorno dopo

    E’ sempre difficile riprendersi dopo i festeggiamenti di Capodanno!Dopo una serata vissuta come in un sogno, e dove si è cercato di dimenticare le negatività... Leggere il seguito

    Da  Musicamore
    CULTURA, PALCOSCENICO, TEATRO ED OPERA
  • Il 2010, mese dopo mese

    2010, mese dopo

    01/01/11E' il primo giorno dell'anno (ad essere onesti è il terzo, ma smaltire i postumi dei festeggiamenti richiede un certo lasso di tempo in cui scrivere... Leggere il seguito

    Da  Mapo
    TALENTI
  • Vi aspetto dopo il cappuccino...

    aspetto dopo cappuccino...

    mercoledì 2 febbraio 2011 ore 10 amcorso Love 3Dsul forum Love Inspirations Realizzeremo un mini album con immagini stereoscopiche... serviranno gli occhialini... Leggere il seguito

    Da  Scrappy_g
    HOBBY, LIFESTYLE
  • Virago Classic way

    Virago Classic

    Yamaha XV 750 Virago by Classic Way Classic Way Atelier - Guimarães, Portugal Leggere il seguito

    Da  Inazumaluke
    LIFESTYLE, PASSIONE MOTORI

Dossier Paperblog

Magazine