Magazine Motori

Il Poggio (Cagli) e la sua carbonara

Da Motociclistidatavola
Dopo averne sentito parlare in più occasioni e da diverse bocche, abbiamo deciso di andare a Cagli, a Il Poggio a provare questa famigerata carbonara.Arriviamo a Cagli dopo un bel giretto e le indicazioni per raggiungere il posto sono chiare e immediate, in un attimo siamo nel parcheggio, anche perchè un gentilissimo ragazzo su una Mini decide di farci strada fino al locale. Vista la giornata ci piazziamo fuori. Dopo poco il cameriere ci chiede cosa prendiamo, si vede che è abituato ad aver a che fare con degli abitué che vanno a colpo sicuro. Noi chiediamo il menù e già capisco di essere nel posto giusto. Vedo i miei sogni di una vita concretizzarsi in un menù. Il loro piatto forte è la carbonara e la propongono in tre “taglie” diverse: N (normale), L e XL. Quante volte avrei voluto poter scegliere una taglia di un piatto che mi piaceva. E' l'uovo di Colombo. Altra cosa che mi colpisce è la velocità con cui parla il cameriere, non siamo ancora in tanti ma si vede che è abituato a pedalare veloce.Ci facciamo convincere a prendere un antipasto misto del posto, uno ogni due. Buono, variegato, personalmente avrei apprezzato una selezione di formaggi. Sono un amante dei formaggi e mi aspettavo di trovarne diversi e non solo uno. Poco male, spazzoliamo gli antipasti e sentiamo i muscoli dello stomaco fare stretching, pronti alla sfida. In quel momento arrivano le fiamminghe con le carbonare: classica e al tartufo.Pasta cotta al punto giusto, condimento saporito con i sapori belli distinti ma amalgamati. Insomma, non è la carbonara che fa Julypet ma ci siamo vicini, molto vicini. Da quel momento succede di tutto, arrivano moto di continuo, nel piccolo parcheggio ci sono più moto che in una concessionaria, il posto si riempie ed escono fiamminghe di carbonara che manco Mannekenpix in Asterix e le 12 fatiche (sesta fatica, il cuoco dei giganti, ndr).Arriviamo in fondo mettendo delle fette di pane a “marinare” nel sugo della carbonara. Il resto ve lo lascio immaginare.Prendiamo pure dei dolci.Commenti finali.Posto rustico, spartano diretto e sincero. Frequentato da tanti biker che ne raccontano le gesta e i piaceri. Carbonara di assoluto livello, molto saporita. Per me che mangio scondito direi borderline con il salato ma credo di essere stato l'unico ad avvertirlo, per altro senza che mi impedisse di servirmi un numero imprecisato di volte. Una cosa particolare: quando si finisce in questi posti che sono mitici e famosi per un piatto il resto del menù è fittizio. Piatti messi tanto per mettere, convinti che tutti prendano il piatto che li rende famosi. In questo caso non è così, noi ci siamo limitati al primo ma abbiamo visto passare dei secondi di carne che meritano un successivo approfondimento da parte nostra.Insomma, locale promosso a pieni voti, dove trovi un clima accogliente e da mangiare molto bene. E pure la spesa direi che era molto interessante.Se siete in giro per le Marche o in zona segnatevi il posto perchè merita un....(p)assaggio.Il Poggio (Cagli) e la sua carbonara

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

  • Il supervaccino

    supervaccino

    Dagli USA una nuova strategia antinfluenzale per le persone affette di tumori del sangueAl LVII Congresso dell’American Society of Hematology a Orlando (Florida... Leggere il seguito

    Da  Simone D'Angelo
    SOCIETÀ
  • Il regalo

    regalo

    Cammino nei boschi delle mie basse colline, a Vicenza. Il silenzio degli alberi mi avvolge, come la nebbia che verso il tramonto comincia a salire e fa di quell... Leggere il seguito

    Da  Ortoweblog
    GIARDINAGGIO, HOBBY
  • Il Lago

    Lago

    “Qui il tempo non esiste. E’ come se ci fossimo separati dal resto del mondo. Ci siamo soltanto lui e io, fuori dal tempo e senza età. Il tempo si è fermato e i... Leggere il seguito

    Da  Fedetronconi
    CULTURA, LIBRI
  • Il cammino

    cammino

    Non possiamo mai giudicare le vite degli altri, perché ogni persona conosce solo il suo dolore e le sue rinunce.Una cosa è sentire di essere sul giusto... Leggere il seguito

    Da  Liz1968
    FOTOGRAFIA, LIFESTYLE
  • PROROGATO IL BANDO PER PARTECIPARE AL PREMIO POGGIO BUSTONE 2016 E da...

    E’ stata proprogata al 15 febbraio prossimo la scadenza per partecipare alla prossima edizione del Premio Poggio Bustone: un festival che firma la sua dodicesim... Leggere il seguito

    Da  Alfaprom
    CULTURA, EVENTI
  • Eugenio Müntz, Escursione da Firenze a Poggio a Caiano

    Eugenio Müntz, Escursione Firenze Poggio Caiano

    Panorama di Poggio a Caiano – immagine tratta da “Firenze e la Toscana” di Eugenio Müntz, Fratelli Treves Editori, 1899 Il viaggio da Firenze a Poggio a Cajano... Leggere il seguito

    Da  Paolorossi
    CULTURA, RACCONTI
  • il guardaroba, il bagno, il tempo

    guardaroba, bagno, tempo

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica, pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del... Leggere il seguito

    Da  Alba Forni
    CULTURA, TALENTI

Magazines