Magazine Curiosità

Il Presidente Mattarella avrebbe dovuto negare l’onorificenza alla Asmae Dachan ?

Creato il 03 giugno 2019 da Lucrezia Mastroianni

Fact checking

Il Presidente Mattarella avrebbe dovuto negare l’onorificenza alla Asmae Dachan ?

Questo Post non ha nessuna finalità politiche

Ha fatto discutere la concessione dell’Onorificenza all’ordine al merito della Repubblica alla giornalista e scrittrice Asmae Dachan  famosa tra l’atro di aver portato alla ribalta la drammatica guerra della Siria

L’appello di  Giorgia Meloni al Presidente della Repubblica  leader di Fratelli d’Italia tramite un twit

Il Presidente Mattarella avrebbe dovuto negare l’onorificenza alla Asmae Dachan ?

ovvero:

“Chiedo formalmente al Presidente della Repubblica di sospendere il conferimento e rivedere la sua decisione perché tale gesto sarebbe un clamoroso atto di sottomissione all’Islam radicale. La notizia che la prefettura di Ancona la consegnerà il 2 giugno lascia increduli”.

Quali sarebbero le problematiche che sarebbero di ostacolo alla concessione dell’Onorificenza ala Dachan ?

Secondo La deputata:

-Il Padre della giornalista sarebbe stato vicino o stato vicino o addirittra militante dei gruppo estremista Fratelli Musulmani

In un corteo sarebbe stata ripresa in una foto durante una manifestazione a Milano al fianco di Haisam Sakhanh, oggi detenuto in Svezia con una condanna all’ergastolo, che potrebbe indicare una vicinanza all’estremista

Iniziamo : Il padre della Dachan è un medico con un passato da IMAM si Ancona e presidente e presidente dell’Unione delle comunità islamiche d’Italia, è venuto in Italia a 18 anni maturando culturamente in Italia.

L’unica cosa certa è che non vi è nessuna prova a sostegno della sua vicinanza al gruppo estremista, oltretutto sarebbe fatto discriminante per la figlia?

Nel famoso corteo parteciparono svariate personalità Siriane , era una manifestazione che univa appunto tutti i Siriani, il fatto che sia stata ripresa vicino ad un terrorista non significa che lo conosca e soprattutto non garantisce un legame

La stessa Meloni fu ripresa in una foto con Silvano Spada, membro dell’omonima famiglia e coinvolto in diverse inchieste, la Deputata si giustifico’ dicendo che il Spada si infilo’ clandestinamente nella foto

Quindi se il concetto di credere alle dichiarazioni della Meloni è valido , perchè non credere ad una involontaria vicinanza di Dachan con il fondamentalista nel corteo ?

A questo punto vediamo se la candidatura della Dachan non sia contro ai requisiti necessari ad ottenere tale onorificenza

Come si è arrivati alla candidatura della Duchan ?

Attraverso la segnalazione dell’Ordine dei giornalisti delle Marche alla Prefettura di Ancona che ha avviato l’iter

quale è l’iter per ottenere l’onorificenza ?

  1. Per poter essere insigniti del titolo di Cavaliere della Repubblica occorre aver compiuto 35 anni ed essersi distinti in campo politico, artistico, lavorativo, sociale o militare. L’onorificenza può essere conferita sia a cittadini italiani che stranieri.
  2. Il cittadino deve venire prima segnalato alla Prefettura del luogo la quale svolgerà una prima valutazione e invierà la richiesta ad uno dei vari Ministeri in base al campo nel quale il cittadino si è distinto. Entro febbraio i vari Ministeri inviano le richieste, insieme all’istruttoria con le motivazioni, al Dipartimento del Cerimoniale di Stato (Presidenza del Consiglio dei Ministri), Ufficio Onorificenze e Araldica, Via della Mercede, 9  –  00187 Roma.
  3. Qualsiasi cittadino, italiano o straniero, che si ritenga meritevole e degno di ricevere l’onorificenza di Cavaliere OMRI, può inoltrare domanda direttamente al Presidente della Repubblica, all’indirizzo riportato nel precedente paragrafo 2., allegando il suo curriculum e la documentazione comprovante la sua richiesta.
  4. In casi particolari il Presidente della Repubblica può saltare la procedura prima descritta e conferire l’onorificenza “motu proprio”, in qualsiasi data.
  5. Le onorificenze non motu proprio vengono invece conferite durante la cerimonia del 2 Giugno (Festa della Repubblica) o del 27 Dicembre, data in cui venne promulgata la Costituzione.
  6. Per indegnità si può essere privati dell’onorificenza ricevuta. La proposta di revoca viene comunicata all’interessato dal Cancelliere indicando i termini per presentare le difese. Decorso tale tempo l’interessato viene privato dell’onorificenza.

Fonte (http://www.unimri.it/come_si_diventa_cavaliere_della_repubblica_20.html)

Come si è distinta la duchan:

Oltre per i reportage di guerra in  Siria la Dachan ha ottenuto:

  • Il Premio “Per la Pace e l’integrazione tra i popoli” nell’ambito del Festival Giornalisti del Mediterraneo con il reportage “Porto Franco” pubblicato su Panorama.
  • il Premio Kapuschinski per i video reportage nell’ambito del Festival della Letteratura di viaggio in onore dei citizen reporter siriani.
  • La nomina di Cavaliere dell’Accademia della Crescia per meriti culturali
  • Il Premio Nazionale “Il coraggio delle donne” assegnato dal Comune di Mondolfo e dalla Commissione Pari Opportunità della Regione Marche.

Nel 2017 riceve il secondo premio nel concorso letterario nazionale “Incrociamo le penne”, per la sezione narrativa con il racconto “Donne al buio”.

Nel 2016 riceve il premio GIULIA – Forum delle Giornaliste del Mediterraneo e il premio della giuria al Concorso Giornalisti del Mediterraneo con il reportage pubblicato su Panorama: “Io, nella tana degli uomini bomba”.

Nel 2015 l’Ordine dei Giornalisti delle Marche le assegna il premio ‘A passo di notizia’ per i suoi reportage in Siria. Al premio è annessa la mostra fotografica “Siria, tra macerie e speranza”.

Nel 2014 riceve il Master honoris causa in giornalismo assegnato dalla European Muslim League e dal IUOP International University of Peace. Vincitrice del Premio Universum Donna 2013 – sezione giornalismo.

È autrice di diversi libri di narrativa e poesia. Nel 2010 vince il premio speciale della giuria al concorso Trofeo Penna d’Autore con il romanzo “Dal quaderno blu”, Libertà edizioni, 2009.

Penso abbia tutti i meriti riguardo il primo punto

Sappiamo che la segnalazione viene inviata alla Prefettura competente che prepara l’istruttoria chiedendo alle autorità  a più diversi livelli,  una informativa sulla condotta penale e civile della candidata

Qualora nulla osti alla candidatura , l’istruttoria viene trasmessa al Ministero competente , che svolge ulteriori indagini sul conto della stessa per poi compilare un parere inviandolo insieme alla richiesta al Presidente della Repubblica

La valutazione e decisione dell’onoreficenza  concessa dal Presidente è un processo le cui responsabilità vengono divise in diversi e dilatate tappe e con la supervisione di diversi organismi

E’ palese che questa decisione sia stata appurata e valutata con tutte le informative sul conto della Duchan

Conclusione: Haisam Sakhanh merita sotto tutti i punti di vista l’onorificenza, le conclusione cui è arrivata la Meloni non sono sufficienti per un diniego, per cui le richieste sono prive di fondamenta e non meritevoli di considerazioni da parte del Presidente

scaricalo in pdf

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog