Magazine Cultura

Il principe virtuoso: La maledizioni di Lina Giudetti Recensione- Review party-

Creato il 22 ottobre 2019 da Ella Di Libri E Librai @librielibrai

Buongiorno lettori erranti,negli ultimi giorni ho letto " Il principe virtuoso. La maledizione" di Lina Giudetti e oggi vi lascio la recensione che si inserisce nel Review party dedicato a questo libro. Siete pronti a conoscere la storia di Jamina, e dei gemelli Aiden e Aneirin?


Il principe virtuoso: La maledizioni di Lina Giudetti Recensione- Review party-Il principe virtuoso: La maledizioni di Lina Giudetti Recensione- Review party-Titolo: Il principe virtuoso. La maledizioneSerie: Il principe virtuoso #1Autrice: Lina GiudettiCasa editrice: SelfGenere: FantasyTramaIn una terra antica, divisa in due dall'odio e sulla quale incombe una maledizione che solo un principe virtuoso potrà spezzare, si intrecciano le vicende di due mondi in contrasto tra loro: nobiltà e borghesia.Jamina è una giovane donna di rara bellezza con gli occhi verde giada e i capelli del colore dell'oro, che lavora nelle campagne. Un giorno, per ordine del re, viene costretta a trasferirsi a palazzo per diventare la vinificatrice di corte dove conoscerà i due principi e fratelli gemelli, Aiden e Aneirin. Entrambi bellissimi, con gli occhi azzurri come zaffiri e i capelli scuri, sono tuttavia l'uno l'opposto dell'altro: il primo arrogante, libertino e perfino volgare e il secondo dolce, educato e gentile.Pur credendo di preferire il fratello buono e rispettoso, Jamina si ritroverà intrappolata in un'attrazione pericolosa verso il principe Aiden, diretto successore al trono, che inizierà a odiare non appena la obbligherà a diventare una cortigiana, la sua cortigiana… eppure, non tutto è come sembra e la fanciulla scoprirà che l'odio e l'amore sono le facce di una stessa medaglia.Cosa può accadere quando una gazzella e un leone s'innamorano?

RECENSIONEIn un tempo lontano Taranis, il Re del Cielo, ha creato la " Terra felice" un Regno di pace,  gran serenità,  d' amore ed uguaglianza. Popolato da esseri umani poco evoluti Taris insegna a loro arti e mestieri che non conosco: lavorare la terra,  scolpire la pietra, leggere e  scrivere, ha dato tutto ciò che conosce e avendo fiducia in loro, Taris ha deciso di lasciare il suo regno a Simus e Osbert, cresciuti come fratelli. Ma, con il trascorrere del tempo, la " Terra felice" viene distrutta dall' avidità , dalla sete di potere e dalla morte portati da Simus e Osbert. Taris deluso da ciò divide la " Terra felice" in due regni divisa da una montagna, dove all' interno vive Notte, un drago, un solo giorno all' anno deve essere cibato di volpi, da entrambi i regni e con una maledizione che incombe sui regni di Azlem e  Olem, e che un solo un principe virtuoso può annullarla.
   Gli anni trascorrono e nel Regno di Simus nascono due principi, Aiden e Aneirin, mentre, nel regno di Osbert nasce una bambina Jamina, una futura contadina, ma con origini nobiliari. 
Con il trascorrere degli anni, le vite di Jamina e dei due principi si intrecciano per vari motivi, e Jamina si ritrova a essere la cortigiana di Aneirin, il principe arrogante...


“Signorina, siete voi la vinificatrice che ha vinto la giostra?” Chiese il capitano delle guardie del Re Simus a Jamina.
Quando la ragazza annuì piano, senza parlare, proseguì: “Dovete venire immediatamente con noi. Il nostro sovrano chiede che vi trasferiate a palazzo.
Vuole offrirvi un posto di lavoro tra la servitù. Sarete la vinificatrice di corte”Tra le pagine di Il principe virtuoso. La maledizione i personaggi principali sono Aiden, Aneirin e Jamina, tutti descritti nei minimi dettagli e che mi hanno conquistato immediatamente, soprattutto Jamina e Aneirin.
   Aiden e Aneirin sono due personaggi uguali, sono gemelli, ma, diversi nella personalità. Se il primo è gentile, dolce e buono ed educato, attento alle regole, però il   secondo è colui che ha catalizzato il mio interesse fin da subito per il suo essere arrogante, volgare, poco incline alle regole. Ho un debole per i personaggi di questo tipo, hanno un qualcosa di più, la " stronzaggine" ( fatemi passare il vocabolo colorito) che li rende irresistibile ai miei occhi, mi conquistano grazie a poche pagine, proprio come Aneirin.
   Jamina è una protagonista dolce e genuina, forte e con un passato difficile alle spalle, abbandonata da piccola,  cresciuta da una contadina, diventata una vinificatrice.
   Ciò che mi ha colpito oltre alla caratterizzazione dei personaggi è stato lo stile della scrittrice. Seguo questa scrittrice da diversi anni e ho notato il suo stile è più incisivo, lascia la curiosità di  scoprire cosa riserva la prossima pagina di questa storia scorrevole e sorprendente e dinamica.


  Ora, aspetto il secondo volume di Il principe virtuoso. Il matrimonio e spero che esca in poco tempo, perché sono curiosa di scoprire l' evolversi della storia, ma,  se voi cercate una storia intrigata, dove il fantasy e il romance si amalgamano in modo magistrale, il principe virtuoso. La maledizione è la lettura adatta a voi!
Ho anch' io un cuore. Nero, ma ce l' ho.

Ella

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog