Magazine Bellezza

IL PRURITO (di Romano Ravaglia)

Da Ardescomunicazione
La cute, detta con termine medico apparato tegumentario, è l’organo più esteso del corpo umano e può raggiungere fino a due metri quadrati di superficie. Riveste completamente il nostro corpo con la funzione di proteggerlo, difenderlo, isolarlo dall’ambiente esterno e costituisce la superficie di demarcazione tra l’interno del corpo e l’ambiente circostante, col quale svolge importanti funzioni di scambio, regolazione, assorbimento, escrezione, sensibilità, difesa, percezione, tutti  mirati particolarmente al mantenimento dell’omeostasi (cioè l’attitudine del nostro organismo a conservare le proprie caratteristiche anche al variare delle condizioni esterne dell’ambiente) e dell’omotermia, cioè la regolazione costante della temperatura corporea, indipendentemente dalle variazioni della temperatura dell’ambiente esterno,Per cause diverse, questo importante organo può andare incontro a vari disturbi, che nella maggior parte dei casi percepiamo come sensazione di prurito più o meno intenso, che è dovuto, ad esempio, a eritemi, rash cutanei, infiammazioni di varia natura dovute ad infezioni o patologie varie, oppure per un contatto ripetuto con sostanze irritanti, quali detersivi aggressivi, metalli (come il nichel), o sostanze chimiche legate al lavoro che si svolge (i muratori per il contatto con calce e cemento, i parrucchieri con le tinture ecc.). Talvolta i problemi sono provocati da pelle secca e disidratata o ad accumulo nell’organismo di tossine e sostanze nocive che possono essere state assunte attraverso la pelle, ma esistono anche tipologie di disturbi epidermici di natura psicosomatica, originati da turbamenti e tensioni di tipo emotivo, che cagionano eccessivo stress che si manifesta con alterazioni o patologie a carico di determinate zone della cute. E come dimenticarci delle punture da zanzare o da altri svariati insetti? Ricordiamo inoltre le dermatiti su base allergica, la dermatite atopica, le dermatiti da pannolino o crosta lattea dei bambini, la dermatite seborroica, la forfora, la psoriasi ed in tutti questi casi è assolutamente necessario l’intervento di un dermatologo che ne elimini le cause e ne guarisca la patologia. La ARDES non ha assolutamente la pretesa di sostituirsi all’intervento del dermatologo, ma durante la cura che il medico avrà prescritto, come eliminare la fastidiosa sensazione di prurito? e a questo punto è proprio la ARDES a venire in vostro aiuto con nuova linea denominata “PRUD-OFF / spegni il prurito con un tocco”, che non intende assolutamente sostituire il medico, ma darvi un immediato sollievo. Tutta la linea utilizza l’estratto dei frutti dello Zanthoxylum bungeanum, una pianta perenne della famiglia delle Rutacee, ampiamente impiegata nella medicina tradizionale cinese per le sue proprietà antiprurito, ma poiché la pelle idratata e nutrita darà senz’altro meno sensazione di prurito, in tutta la linea sono presenti principi attivi particolarmente ricchi e nutrienti come il burro di karitè, l’estratto di aloe vera, l’estratto di calendula, il beta-glucano, l’acido jaluronico e la vitamina E.I prodotti sono sei:-   Pomata per il viso, corpo, mani e piedi (ml. 100),-   Crema intima per le mucose genitali, inguinali e perineali (ml. 50),-   Olio per cuoio capelluto, viso, corpo, mani e piedi (ml. 125),-   Detergente viso e corpo (ml: 200),-   Shampoo capelli e cuoio capelluto (ml. 200),e, non meno importante, in tubetto applicatore:-   Dopo puntura per le aggressioni da zanzare e insetti vari (ml. 15).
Un’ultima informazione: tutta la linea è dermatologicamente testata, garantita biologica con preservanti accettati da disciplinari Naturali o Bio, Vegan OK, testata per il nichel e senza aggiunta di profumi di sintesi.IL PRURITO (di Romano Ravaglia)

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog