Magazine Cucina

Il ragù di lenticchie di Marco Bianchi

Da Saramartina21
Il ragù di lenticchie di Marco Bianchi
Avete presente il gioco del Bersaglio sulla Settimana Enigmistica? Quello dove devi, tramite una serie di associazioni, cambi lettera e assonanze, arrivare al centro del bersaglio?
Ecco, io sono una schiappa. Me la cavo per il cambio della lettera, anche per l'assonanza ma l'associazione...
Il problema è che penso di essere una persona abbastanza intelligente ma a volte mi manca la perspicacia.
E per me certe associazioni sono inviolabili e immediate.
Il sole è giallo. Il cielo è blu. La cioccolata è buona. I legumi servono per fare le zuppette😊
Quando ho letto per la prima volta la ricetta di Marco Bianchi le mie sinapsi hanno avuto un collasso.
Ragù di lenticchie. Ragù di lenticchie?????? Aspetta, ragù e lenticchie non possono stare nella stessa frase.
Il ragù è ciccia, è carne, è macinato, tritato, quello che volete...ma carne.
E le lenticchie stanno nella zuppetta, quella fumante, quella che in in inverno mi fa pensare che dai, il mondo è un posto accettabile nel quale vivere.
Ragù di lenticchie. Mmmhhh ragù di lenticchie...che idea!
Ve l'ho detto, le associazioni mi partono in ritardo.
Dopo dieci minuti di sinapsi collassate, ho cominciato a elaborare il concetto. Ma dai? Un ragù di lenticchie? Na figata pazzesca.
E così ho provato. Va beh ho provato perché mi fido ciecamente di Marco.
E ho fatto bene. Chi mi conosce lo sa che, tranne per mio marito, qui in casa Emporio 21 la pasta è un accessorio. Io e le mie ragazze ne facciamo a meno senza sentirne la mancanza.
In questo caso non c'è stato solo il bis, ma anche il tris e il quater, in finale ce la siamo litigata 😉
Rispetto alla ricetta originale mi sono presa una libertà (Marco perdonami): ho fatto il soffritto, con buona pace del mio colesterolo, di quello di mio marito e dei trigliceridi della mia dirimpettaia.
Però che vi devo dire...un sugo senza soffritto è come un cielo senza stelle! Vi è piaciuta l'associazione?
RAGU' DI LENTICCHIE di Marco Bianchi
1 barattolo di lenticchie lessate 1 carota piccola 1/2 cipolla  50 g pomodori secchi 200 ml passata pomodoro
Fai un battuto con carota e cipolla e fallo soffriggere in una casseruola con un po' di olio extravergine di oliva.
Aggiungi i pomodori secchi tritati e lasciali insaporire.
Unisci le lenticchie scolate e aggiungi la passata di pomodoro. Aggiusta con il sale, il pepe e un cucchiaino di zucchero.
Fai cuocere per venti minuti e condisci la tua pasta!


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog