Magazine Ecologia e Ambiente

Il reticolo idrografico e la manutenzione gentile del Consorzio di Bonifica

Creato il 28 novembre 2019 da Antoniobruno5

Il reticolo idrografico e la manutenzione gentile del Consorzio di Bonifica

𝐼𝑛 𝑓𝑜𝑡𝑜 𝑢𝑛 𝑐𝑙𝑎𝑠𝑠𝑖𝑐𝑜 𝑒𝑠𝑒𝑚𝑝𝑖𝑜 𝑑𝑖 𝑐𝑎𝑛𝑎𝑙𝑒 "𝑠𝑝𝑜𝑟𝑐𝑜" (𝑜𝑔𝑔𝑒𝑡𝑡𝑜 𝑎𝑛𝑐ℎ𝑒 𝑞𝑢𝑒𝑠𝑡𝑜 𝑑𝑖 𝑛𝑢𝑚𝑒𝑟𝑜𝑠𝑖 𝑟𝑒𝑐𝑙𝑎𝑚𝑖) 𝑚𝑎 𝑑𝑒𝑛𝑡𝑟𝑜 𝑖𝑙 𝑞𝑢𝑎𝑙𝑒 𝑙𝑎 𝑓𝑢𝑛𝑧𝑖𝑜𝑛𝑎𝑙𝑖𝑡𝑎̀ 𝑖𝑑𝑟𝑎𝑢𝑙𝑖𝑐𝑎 𝑒̀ 𝑔𝑎𝑟𝑎𝑛𝑡𝑖𝑡𝑎 𝑒 𝑖𝑙 𝑟𝑖𝑠𝑐ℎ𝑖𝑜 𝑖𝑑𝑟𝑜𝑔𝑒𝑜𝑙𝑜𝑔𝑖𝑐𝑜 𝑚𝑖𝑡𝑖𝑔𝑎𝑡𝑜 — presso Consorzio Bonifica Ugento Li Foggi.

----- 𝑪𝑶𝑵𝑺𝑶𝑹𝒁𝑰 𝑫𝑰 𝑩𝑶𝑵𝑰𝑭𝑰𝑪𝑨-----
Mentre osservate, in maniera dispregiativa, un 𝙘𝙖𝙣𝙖𝙡𝙚 𝙙𝙞 𝙗𝙤𝙣𝙞𝙛𝙞𝙘𝙖 o sparlate di cose delle quali non siete al corrente, vi siete mai chiesti quale sia la funzionalità di quella vegetazione, all'interno dei canali, che tanto disprezzate?
𝙎𝙥𝙞𝙚𝙜𝙖𝙩𝙤 𝙞𝙣 𝙥𝙖𝙧𝙤𝙡𝙚 𝙥𝙤𝙫𝙚𝙧𝙚…
La vegetazione produce una serie di effetti, alcuni positivi e altri negativi;
Quelli POSITIVI sono: habitat per numerose specie animali, area rifugio, corridoio ecologico, fitodepurazione, ombreggiamento, stabilizzazione delle sponde, riduzione dell’apporto solido dai campi limitrofi e per alcuni miglioramento dell’aspetto estetico.
Quelli NEGATIVI invece sono: Aumento della scabrezza, aumento del rischio di occlusioni, difficoltà di accesso per il monitoraggio e manutenzione delle opere idrauliche e per altri peggioramento dell’aspetto estetico.
Detto ciò non è sempre vantaggioso eliminare il 100% della vegetazione presente oppure effettuare un continuo sfalcio delle sponde o, come in molti chiedono, tenere dei canali super puliti; proprio perché questi tipi di interventi potrebbero far venir meno numerose funzionalità idrauliche garantite solo dalla presenza, a volte, di una fitta vegetazione. I Consorzi mirano a contenere gli impatti negativi della gestione tradizionale mantenendo la funzionalità idraulica dei canali, ottenendo un assetto del canale molto più simile ad un corso d’acqua naturale, sostituendo la rimozione completa con tagli parziali, riducendo la frequenza di intervento utilizzando macchinari meno impattanti; In definitiva praticano quella che oggi viene chiamata “Manutenzione Gentile”.
La funzionalità idraulica è il perno centrale, che non sempre deriva dalla pulizia del canale stesso. Ovviamente in casi di piene eccezionali, come quelle verificatesi in questi giorni, questa funzionalità può venir meno; Nonostante tutto rimane IMPENSABILE portare a 0 il rischio idrogeologico, per tale motivo si parla sempre di MITIGAZIONE DEL RISCHIO.
Pertanto la gestione si fonda sul bilancio di tutti questi aspetti, che variano, ovviamente, di caso in caso.
𝗜𝗡 𝗤𝗨𝗘𝗦𝗧𝗢 𝗠𝗢𝗗𝗢 𝗦𝗣𝗘𝗥𝗢 𝗗𝗜 𝗔𝗩𝗘𝗥 𝗗𝗔𝗧𝗢 𝗗𝗘𝗟𝗟𝗘 𝗥𝗜𝗦𝗣𝗢𝗦𝗧𝗘 𝗔𝗟𝗟𝗘 𝗧𝗔𝗡𝗧𝗘 𝗔𝗙𝗙𝗘𝗥𝗠𝗔𝗭𝗜𝗢𝗡𝗜, 𝗣𝗘𝗥𝗟𝗢 𝗣𝗜𝗨̀ 𝗗𝗘𝗡𝗜𝗚𝗥𝗔𝗡𝗧𝗜, 𝗖𝗛𝗘 𝗩𝗘𝗡𝗚𝗢𝗡𝗢 𝗙𝗔𝗧𝗧𝗘 𝗦𝗨𝗟𝗟𝗔 𝗕𝗔𝗦𝗘 𝗗𝗜 𝗨𝗡𝗔 "𝗡𝗢𝗡 𝗖𝗢𝗡𝗢𝗦𝗖𝗘𝗡𝗭𝗔 𝗗𝗘𝗜 𝗙𝗔𝗧𝗧𝗜"

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog