Magazine Cucina

Il segreto per una torta al cioccolato morbidissima e cinque cose che forse non sai

Da Saramartina21
Il segreto per una torta al cioccolato morbidissima e cinque cose che forse non sai
Dai che stavolta vi ho trovato il segreto per realizzare una torta al cioccolato morbidissima, una di quelle che si sciolgono in bocca e che non hanno bisogno di tre litri e mezzo di acqua per transitare dall'epiglottide all'esofago😉
Non c'è niente di peggio di una torta asciutta, stopposa...soprattutto quando te la offrono e tu sei talmente educata che vorresti dimenticare di essere stata cresciuta a pane e galateo per sputarla senza pietà nel piattino che hai davanti.
Non mi dite che non vi è mai successo. A me sì porca paletta e ogni volta è stata una tragedia. Se devo dirla tutta anche io certe volte ho tirato fuori dal forno torte asciutte come la gola di un dromedario dopo la traversata del deserto! La soluzione? I cake pops di Lorraine Pascale, basta sostituire i biscotti previsti con le fette di torta!
Il segreto per una torta al cioccolato morbidissima e cinque cose che forse non sai
Ho cercato in lungo e largo su e giù per il web qualche scintilla, qualche trucco per una torta perfetta. Cerca che ti ricerca ho scovato alcune cose che non sapevo sul cibo degli dei e volevo condividerle con voi!
1) Lo sapevate che il cioccolato regala un'euforia più intensa e fa battere il cuore più velocemente di un bacio?
2) Ruth Wakefield, colei che inventò per caso la ricetta dei Chocolate Chips Cookies (i biscotti più famosi d'America) vendette la propria ricetta segreta alla Nestlè in cambio di una fornitura a vita di cioccolato!
3) Nel 2007 in Belgio un ladro è riuscito a rubare 28 milioni di euro in pietre preziose distraendo e conquistando la fiducia della guardie con un pacco di ...cioccolatini
4) Pare ci sia una stretta correlazione tra consumo medio di cioccolato di un paese e il numero di Premi Nobel che ha prodotto
5) Vi ricordate la famosa scena di Psyco nella doccia? Il sangue in realtà era un golosissimo sciroppo di cioccolato
Il segreto per una torta al cioccolato morbidissima e cinque cose che forse non sai
Il cioccolato non si discute, lo si ama. E questa torta ne è la sua celebrazione.
Ho messo insieme un po' di quantità, di ingredienti, ho provato e riprovato fino a trovare la composizione per me perfetta.
Quando l'ho fatta provare al mio giudice più severo, il signor Emporio 21, la scena è stata più o meno questa:
La guarda, la mangia, mi guarda
"Ma che davvero?"
"Davvero che?"
"Ma che davvero l'hai fatta te?"
Beh, la testa mi ha fatto un giro a 360 gradi che Linda Blair levate proprio e, parlando in aramaico stretto, gli ho tolto nell'ordine: piattino, forchettina, fetta di torta, torta intera e gli ho ammollato un biscotto con la crusca. Del discount per giunta. Tsè!
Questo per dirvi che tanto era buona che il mio delizioso marito ha dubitato che l'avessi fatta io!!
Il segreto per una torta al cioccolato morbidissima e cinque cose che forse non sai
Non variate nessuna quantità, mantenete intatte le proporzioni e il modo di procedere. Montate le uova per il tempo prescritto e utilizzate assolutamente l'acqua frizzante! Sono condizioni necessarie per la buona riuscita della torta.
L'impasto è abbondante. Potete utilizzare uno stampo grande, da circa 26 cm, oppure, se desiderate una torta bella alta, sceglierne uno di diametro più piccolo ma alto (la torta che vedete nella foto è stata realizzata con uno stampo per chiffon cake da 20 cm).
Il mix di cannella e marsala esalta le note aromatiche del cacao, ne prolunga la sensazione setosa nella bocca e rende più profumata la torta.
Torta al Cioccolato morbidissima
250 g farina 00 50 g cacao amaro 180 g zucchero semolato 250 g ricotta di mucca 1 bicchiere di plastica (pieno fino all'orlo) di olio di mais o girasole 1 bicchiere di plastica (pieno fino all'orlo) di acqua frizzante 3 uova 1 pizzico di sale 1 cucchiaio di marsala 1\2 cucchiaino di cannella 1 bustina di lievito per dolci
La prima cosa che devi fare è lavorare bene la ricotta con una forchetta per renderla cremosa e vellutata.
Prendi la planetaria. Lavora le uova con lo zucchero con il gancio frusta per cinque minuti. Il composto deve "scrivere" ovvero deve essere gonfio e spumoso.
Aggiungi la ricotta e lavora brevemente con la frusta a bassa velocità. Unisci la cannella, il marsala e l'acqua frizzante.
Prendi una spatola di silicone (o in plastica). Setaccia la farina con il lievito e il cacao e aggiungila, alternandola all'olio di semi, al resto dell'impasto. Mescola con la spatola in silicone e continua così fino ad esaurimento degli ingredienti.
Trasferisci il composto in uno stampo imburrato e infarinato. Cuoci in forno caldo a 180 gradi per circa 30/35 minuti.
Prima di estrarre la torta controlla il grado di cottura con uno stecchino. Fai raffreddare e decora con lo zucchero a velo.
Se vuoi puoi unire all'impasto 100 g di gocce di cioccolato o, se ti piace, una manciata di uvetta sultanina ammollata nel rum.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazines