Magazine Politica

Il triste finale della storia di Matteo Coe-Renzi, detto "Il Bomba" in tutta Italia, e "Il Bamba" in Padania

Creato il 06 giugno 2018 da Tafanus

20180606-seperdoChe triste fine, per il Costituzionalista, il Creatore di Aziende a 19 anni, il Capetto Boy-Scout, il Campione Italiano di Dattlografia e di Englishish, collezionista di "likes", Serial Twitter, Grande Elemosiniere di Poltrone Pubbliche per gli amici (meglio se incompetenti)...

Abbiamo seriamente sperato di essercene liberati per sempre prima del Re dei Flop di Riforme Costituzionali... Ricordate? Se vince il NO al referendum... Se vince il NO, cosa succede(rebbe)? Rinfreschiamo la memoria ai nostri amici più affetti da amnesie croniche:

21 Maggio 2016 - "Se perdo il referendum vado a casa, è una questione di serietà

21 Agosto 2016 - "Si vota nel 2018, comunque vada il referendum

Già... i sondaggi incalzano, i propositi di Renzi di abbandonare noi al nostro destino (non meritiamo uno come lui) e di dedicarsi alla coltivazione dell'orticello a Frignano sull'Arno si affievoliscono. ma poi si va alle urne, e la sconfitta personale di Renzi è più atroce di quanto non prevedesse il più ostile dei sondaggi.

Noi stappiamo felici la gazzosa, Finalmente, ci libereremo del "Bomba", e non ci sarà la Deforma Costuituzionale, tanto cretina che persino alla Bocciofila Mariuccia sul Lambro avrebbero riscritto meglio.

Liberarsi del Bomba? Nessuno si illuda. Dopo la collezione allucinante di sconfitte del Bomba, il dimezzamento dell'elettorato di centro-sinistra, l'azzeramento de l'Unità, l'esplosione del precariato, qualsiasi persona dotata di tracce di orgoglio avrebbe chiesto asilo politico in Nepal. Non il Bomba. Arrivano le finte dimissioni da Presidente del Consiglio, sulla cui poltrona mette il Primo Conte: Paolo Gentiloni dei Conti di Macerata e Filotrano. Il suo ruolo? Scaldasedie del Padrone. MAI una sola iniziativa non dettata via sms da Renzi al suo avatar. La prova? Un certo giorno Gentiloni, intervistato, (sper)giura: MAI metteremo il voto di fiducia sulla legge elettorale. In meno di 24 ore, riceve un sms dal padrone, e senza neanche arrossire annuncia che sull'ignobile e anticostituzionale Italicum sarà posta la questione di fiducia.
Ora al suo posto l'inconciliabilità di Lega e M5S ha consegnato il Basrone del non Comando, al Conte Due (Il Conte Carneade in Mascetti).

Pressato da più parti, Renzino avrebbe dovuto fare il giorno dopo la sconfitta del SI un passo dovuto: convocare in pochissimi giorni un'assemblea straordinaria del partito, alla quale presentarsi dimissionario. Non lo fa. Dopo molte derisioni e pressioni, finalmente annuncia: lascio la segreteria.

Subito? NOOOOOOOO!!!!!!!!!!!!!!!!!! Dimissioni col timer. Lascio non appena ci sarà in direzione una proposta maggioritaria. Viene cacciato in pochi giorni a spinte e pernacchie, ma gli organismi dirigenti restano quelli che erano e sono rimasti i suoi. La Direzione nomina un reggente: tale Martina, che sembra il cocorito ammaestrato di Renzi. Insomma, una Boschi vestita da maschietto.  Renzi dice: "la ggente ci ha mandato all'opposizione"? Martina rettifica: "la gente ci ha mandato all'opposizione".

Aventino! Aventino! L'ennesimo errore di valutazione del Bischero di Frignano.

Alle elezioni di marzo, colui che "abbiamo abolito il Senato", non vuole certo restare senza stipendiuccio, e così si candida - capolavoro di coe-renzi - all'occupazione di una poltrona (inutile ma ben remunerata) nell'Inutile Senato Abolito. In fondo, 30 milioni di lirette al mese, per uno che come ultimo lavoro privato faceva il co-co-co nell'aziendina (fallita) di Tiziano Renzi, sono pur sempre meglio di niente, adesso che non può più volare "aggratis" con l'Air Fonzie One...

Ovviamente sceglie dei "collegi sicuri". Non potrà mica rischiare, lui che non ha mai fatto un lavoro vero, di dover fare ricorso ai "Centri per l'Impiego", dove magari gli proporrebbero un lavoro a chiamata in un call center, o dovrebbe far domanda per il "reddito di cittadinanza"...

Piccole note in margine a due categorie di amici

In ordine di "entrata in scena", la prima categoria è costituita da alcuni che fino all'esplosione del renzismo non avevano mai degnato di un commento i miei siti, e dopo, invece, non passava ora senza che cercassero di convincermi che #almenoconrenzisivince, e anche della teoria @chisenonrenzi? Sul primo punto abbiamo visto come si vince: il centro-sinistra guidato da Bersani contava circa il doppio del centro-sinistra guidato da Renzi; l'elettorato si è dimezzato; la gloriosa "Unità" fallita due volte. Sul secondo punto, ho spiegato ai miei amici che prendendo la Guida Monaci, ed estraendo cento nomi ad cazzum, c'erano elevatissime probabilità di beccare qualcuno meglio di Renzi per formazione politica, economica, e per etica del buon governo.

La seconda categoria era costituita da persone che hanno tentato per mesi di farmi capire che col possente "Tafanus" avrei contribuito a regalare il governo d'Italia per 5 anni alla "Mummia di Arcore". Invano ho tentato di spiegare che la Mummia non avrebbe avuto alcunchè. Sono stato ottimo profeta: il centro-destra ha vinto, ma si è spaccato; fascisti, berlusconiani e alfaniani non hanno toccato palla, e la "spartizione" delle poltrone è avvenuta fra due partiti che si erano massacrati in campagna elettorale. Ora dovrebbero governare per 5 anni senza essere d'accordo su nessun punto fondamentale.
Cinque anni? Non solo la mummia non è tornata, ma NESSUNO governerà 5 anni. Come volevasi dimostrare.

Infine, un sentito ringraziamento a coloro che ci hanno portati al voto col meraviglioso Italicum, che non è servito a niente, e che non servirebbe a niente se si votasse di nuovo, perchè è una schifosissima legge voluta/progettata dal bischero quando era ancora convinto che per il PdR il mitico 40,8% fosse solo un punto di partenza verso "magnifiche sorti e progressive". E ora chi ha voluto questo schifo di legge a botte di fiducia, a meno che non provveda la Corte Costituzionale, si troverà schierate contro le possenti armi che aveva progettato per polverizzare il nemico.
E noi siamo ancora costretti (vedi intervento del boy-scout al Senato) a sorbirci le spacconate del Bomba, perchè non mi risulta che si siano già dettate le date e le norme per la liquidazione TOTALE di Segreteria Vera e organismi dirigenti che hanno portato la sinistra ad un disastro senza vie d'uscita.

@grazierenzi

Tafanus

Scritto il 06 giugno 2018 alle 23:25 | Permalink

Reblog (0) | | |


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :