Magazine Cucina

Il wok: come usarlo? Perché lo consiglio in cucina?

Da Loretonemi
Il wok: come usarlo? Perché lo consiglio in cucina?

Mangiare sano significa qualità degli ingredienti, equilibrio delle dosi e leggerezza della cottura favorita da utensili e pentole di buona qualità, come nel caso del wok.

Direttamente dalla Cina, questa pentola dalla forma conica con fondo arrotondato o semisferico può essere di diverso formato: con doppio manico corto, a manico lungo, con manico removibile, antiaderente in teflon, effetto pietra, ceramica o interamente in acciaio.

Al ristorante il wok è una padella molto ampia, ma a casa possiamo scegliere la grandezza media che va dai 28 ai 32 cm di diametro.

Il wok può essere utilizzato per molti tipi di cottura, dalla frittura al vapore, dalla stufatura alla rosolatura per addensare le salse.

Perché è utile cucinare con il wok?

Grazie alla sua forma conica con fondo cupo, il wok trattiene a lungo il calore e consente cotture brevi e con poco olio.

Le cotture brevi, soprattutto dei vegetali, ci permettono di mantenere il più intatto possibile il corredo nutrizionale dei cibi che cuociamo e l'uso di poco olio facilita la digestione e non appesantisce il fegato. Inoltre, la cottura con il wok favorisce l'assorbimento delle vitamine liposolubili e di alcuni principi attivi antiossidanti di origine vegetale, come il licopene e il betacarotene.

I 3 vantaggi della cottura con la pentola wok per cucinare in modo sano e dietetico:

  1. COTTURA VELOCE grazie alla rapida distribuzione uniforme del calore su tutta la superficie della pentola;
  2. INALTERATE PROPRIETÀ DEL CIBO grazie ai tempi di cottura ridotti;
  3. FRITTURE CROCCANTI E PIÙ LEGGERE, dorate fuori e morbide dentro grazie al poco olio e ai brevi tempi di cottura.
Leggi anche: Taglieri e sicurezza alimentare in cucina

Cosa puoi cucinare con il wok?

Esistono 3 tipi di ingredienti che danno un ottimo risultato con il wok:

  1. VERDURE tagliate a listarelle. Carote, zucchine, melanzane, cipolle, rape, sedano e tanti altri ortaggi di stagione devono essere mescolati trasversalmente e non in modo circolare, cercando di farli scorrere il più possibile sulle pareti calde del wok per diminuire il tempo di permanenza nell'olio sul fondo. In questo modo, le verdure saranno più croccanti.
  2. RISO ALLA CANTONESE basta unire il riso già bollito con il condimento che più ci piace. Io preparo spesso il riso thai saltato in wok con cipollotti freschi, piselli finissimi, petto di pollo sfilacciato, 1 cucchiaino raso di curry, prezzemolo fresco, sale, olio e peperoncino.
  3. MOLLUSCHI E CROSTACEI come gamberi, calamari e scampi cuociono in fretta e in modo uniforme con poco condimento.

Io consiglio spesso ai miei pazienti l'uso del wok per una cottura sana e più light soprattutto delle verdure.

La mia ricetta: Mix croccante di verdure al wok

Una delle mie ricette preferite è a base di carote e zucchine, un mix perfetto di colori primaverili.

Al mercato rionale ho acquistato le prime zucchine e le carote ancora con il ciuffo verde.

Una volta a casa, le ho pulite e tagliate a listerelle con una grattugia dai fori larghi che trovi anche qui.

Un piccolo trucchetto: per avere una croccantezza perfetta cerca di ottenere listerelle della stessa dimensione.

Poi ho preparato la base con poco olio extravergine d'oliva, peperoncino tagliato a piccole rondelle e scalogno.

Faccio soffriggere per qualche minuto, quindi aggiungo le verdure e le lascio rosolare sfumandole con poca salsa di soia. Aggiungo, infine, un cucchiaino di sesamo e mescolo il tutto.

Dopo pochi minuti, il piatto è pronto per essere portato in tavola.

Il risultato è un'esplosione di gusto, un modo diverso di mangiare le verdure in modo salutare.

Il wok: come usarlo? Perché lo consiglio in cucina?

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog