Magazine Africa

In Angola inaugurazione dell'anno legislativo con l'impegno di combattere la corruzione

Creato il 16 ottobre 2018 da Marianna06

Risultati immagini per presidente dell'angola

Il presidente angolano Joao Lourenco (foto in alto tratta dal web) ha rivendicato i risultati ottenuti dal suo governo nella lotta alla corruzione ad un anno dal suo insediamento. Intervenendo ieri davanti al parlamento in occasione dell’inaugurazione dell’anno legislativo 2018-2019, Lourenco ha affermato che le misure adottate nell’ultimo anno “riflettono la serietà e la fermezza” del suo governo nell’amministrazione del paese. “Abbiamo iniziato a frenare e persino a prevenire alcune delle pratiche più dannose per gli interessi della stragrande maggioranza dei cittadini”, ha detto il capo dello Stato, ribadendo la promessa che “nessuno beneficerà più dei privilegi”. Per l'anno in corso, ha poi aggiunto Lourenco citato dai media locali, “è prevista una leggera ripresa della crescita economica nonostante una forte contrazione del settore petrolifero nel 2019. Intendiamo produrre in Angola gran parte di ciò di cui abbiamo bisogno. Avremo più posti di lavoro per aumentare il reddito della popolazione e combattere la povertà”, ha aggiunto.
Da quando è salito al potere, nel settembre 2017, Lourenco ha avviato uno smantellamento del sistema di potere creato dal suo predecessore José Eduardo dos Santos, al potere per quasi 40 anni. Nei mesi scorsi a farne le spese sono stati i figli dell’ex capo dello stato, Isabel dos Santos e José Filomeno dos Santos, rimossi rispettivamente dalla guida della compagnia petrolifera statale Sonangol e dal Fondo sovrano nazionale, che gestisce i proventi petroliferi; e i capi della polizia e dell’agenzia d’intelligence militare, rispettivamente Ambrosio de Lemos e Antonio José Maria. Il mese scorso le autorità angolane hanno inoltre posto Filomeno dos Santos sotto custodia cautelare in relazione al caso di presunta appropriazione indebita di una somma pari a 1,5 miliardi di dollari. Nel marzo scorso dos Santos è stato formalmente incriminato con l’accusa di aver ordinato trasferimenti sospetti ai tempi in cui gestiva il Fondo sovrano. (Fonte Agenzia Nova)

 a cura di Marianna Micheluzzi (Ukundimana)


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :