Magazine

In Brasile il massaggiatore evita la segnatura di una rete – Video

Creato il 09 settembre 2013 da Molipier @pier78
In Brasile il massaggiatore evita la segnatura di una rete – Video Pierpaolo Molinari Pierpaolo Molinari vedi altri articoli 09 settembre 2013 10:11

Il match della Serie D brasiliana di sabato vedeva impegnate Tupi MG e Aparecidense, che si giocavano l’accesso ai quarti di finale del campionato. All’andata la partita era terminata con il punteggio di 1 a 1 mentre nella sfida di ritorno, fino al 30° minuto del secondo tempo, la partita era ferma sul 2 a 2, punteggio che avrebbe favorito l’Aparecidense per via dei gol segnati in trasferta.

Durante un’azione d’attacco il pallone giunge ad Ademilson, attaccante del Tupi, che calcia a botta sicura ma il giocatore non poteva pensare che Romildo Fonseca da Silva, massaggiatore degli ospiti, stava sostando vicino al palo sinistro della porta e, al momento della conclusione, si è sostituito al portiere parando il primo tiro e la successiva ribattuta.

Salvato il gol, Romildo raccoglie la borsa e fugge di corsa verso gli spogliatoi, evitando la furia della squadra di casa che è stata così eliminata.

Ma per quale motivo la squadra che ha subìto il torto è stata eliminata?

Il regolamento del gioco del calcio, nella regola 10 – Segnatura di una rete – riporta quanto segue:

Una rete è segnata quando il pallone ha interamente superato la linea di porta tra i pali e sotto la traversa, a condizione che nessuna infrazione alle Regole del Gioco sia stata precedentemente commessa dalla squadra che ha segnato la rete.

Nella guida pratica però, viene specificato il caso simile a quello accaduto, che non è il primo e non sarà l’ultimo:

Il pallone sta per entrare in porta. Uno spettatore entra sul terreno di gioco e cerca di fermarlo, senza riuscire nell’intento. Come dovrà comportarsi l’arbitro?
Se il pallone non è stato toccato, la rete dovrà essere convalidata, altrimenti l’arbitro, dopo aver fatto allontanare l’estraneo, dovrà effettuare una propria rimessa nel punto in cui il pallone è stato toccato.

In più, l’infrazione è avvenuta sulla linea di porta per cui la rimessa da parte dell’arbitro deve avvenire sulla linea dell’area di porta nel punto più vicino a quello in cui è stata commessa l’infrazione. Così la squadra difendente può schierare tutti gli elementi a protezione della propria porta.

Una beffa insomma, anzi due.


Per ricevere news via e-mail su calcio lascia la tua e-mail nel box sotto:

Ho letto e acconsento l'Informativa sulla privacy Acconsento al trattamento dei dati personali di cui al punto Finalità sul Trattamento Scopri [email protected] Brasile, Calcio, regola 10, regolamento, video

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :