Magazine Africa

In Egitto scontri all'interno del sindacato dei giornalisti : feriti e arrestati alcuni

Creato il 14 giugno 2017 da Marianna06

Diversi giornalisti egiziani sono stati feriti e altri arrestati in scontri con le forze di sicurezza dentro e fuori dall’edificio del Sindacato della stampa al centro del Cairo. Decine di giornalisti hanno inscenato ieri un sit-in al terzo piano del palazzo per contestare l’approvazione, da parte della commissione affari legislativi del parlamento egiziano, del controverso accordo sulla cessione all'Arabia Saudita della sovranità sulle isole Tiran e Sanafir. La protesta è stata condannata dal nuovo presidente del sindacato Abdel Mohsen Salama, che a differenza del suo predecessore è considerato molto vicino all'apparato della sicurezza egiziana. Le forza di sicurezza hanno prontamente circondato l’edificio nel centro del Cairo dove i giornalisti sono rimasti bloccati per ore, salvo poi uscire “scortati” dalla polizia. “Ci hanno fatto uscire come se fossimo prigionieri di guerra", ha scritto su Facebook Mohamed Adel, giornalista del quotidiano statale “Al Ahram”. Tra i giornalisti arrestati anche Abdel Rahman Maklad del quotidiano “al Youm al Sabea”.
Il ministero dell’Interno egiziano ha reso noto che le forze di sicurezza hanno avuto indicazioni di rafforzare i controlli e di essere pronte a respingere qualsiasi tentativo di sabotare o di manifestare senza permesso, in occasione della seduta conclusiva del dibattito parlamentare sulla cessione delle isole del Mar Rosso e sull’accordo di demarcazione dei confini con l’Arabia Saudita. La seduta è prevista per oggi al Cairo. Il ministero ha messo in allerta la polizia in tutto il paese e in particolare nella capitale, per controllare qualsiasi tentativo di manifestare o di provocare incidenti. Controlli eccezionali verranno effettuati nelle stazioni ferroviarie e della metropolitana del Cairo. (Fonte Agenzia Nova)

 a cura di Marianna Micheluzzi (Ukundimana)


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog