Magazine Africa

In Libia i capi tribù di al Jufra attendono ora favorevoli l'esercito nazionale legittimato

Creato il 02 giugno 2017 da Marianna06

Risultati immagini per al jufra

I capi tribù del distretto di al Jufra, nella parte centrale della Libia, a sud del Golfo della Sirte, sono disposti a dare il benvenuto nella loro zona “ad un esercito nazionale sotto la legittimità politica dello stato per mettere in sicurezza il distretto e liberarlo dalle formazioni armate”. Parlando ieri sera nel corso di una riunione con il presidente del Consiglio di Stato libico, Abdel Rahman al Sahwili, i capi tribù di al Jufra hanno ribadito che “nella nostra zona non proteggiamo i terroristi e non ci sono le loro basi”. Il rappresentante di al Jura, Ezzedin Hadhifa, ha aggiunto che “una nostra delegazione ha spiegato ai vertici del Consiglio di Stato qual è la situazione e i modi per evitare uno scontro armato”.
Nel frattempo il capo militare della Brigata 116 delle forze del generale libico Khalifa Haftar, Masoud Jadi, ha annunciato che i suoi uomini sono pronti a condurre l’operazione miliare per la conquista del distretto di al Jufra, in modo da occuparne la base aerea e le aree circostanti. Parlando ai giornalisti l’ufficiale si è detto pronto a lanciare l’operazione per controllare tutta l’area a sud di Misurata dove si trovano le milizie islamiche come il Consiglio di Difesa di Bengasi, da sempre ostili ad Haftar. Nella base aerea di al Jufra ci sono anche le forze del Consiglio militare di Misurata, fedeli al governo di accodo nazionale di Tripoli. La zona ha subito negli ultimi giorni una serie di raid aerei da parte dei caccia di Haftar contro obiettivi delle milizie di Misurata.
Dopo aver conquistato le basi di Brak al Shati e Tamanhint, con l’aiuto delle tribù locali e l’arrivo dei suoi uomini oggi fino a Sawkna, 162 chilometri a ovest di al Jafra, ora le forze di Haftar sono in grado di lanciare un’offensiva su più direzioni per prendere questa importante base aerea, il cui controllo garantirebbe la possibilità di condurre raid aerei direttamente su Misurata e Tripoli. A sostegno di Haftar c’è un’alleanza tribale del Fezzan che sta rappresentando per lui una forza aggiuntiva insieme a quella egiziana per proseguire la sua marcia verso ovest. (Fonte Agenzia Nova)

 a cura di Marianna Micheluzzi (Ukundimana)


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog