Magazine Cultura

In libreria “Schegge di Me. Ho una maledizione. Ho un dono” di Mafi Tahereh

Creato il 04 maggio 2012 da Alessandraz @RedazioneDiario
Pubblicato da Francesca Rossi Un potere devastante: la capacità di uccidere chiunque semplicemente sfiorandolo. Una ragazza, all’apparenza normale, è in realtà una sorta di Medusa, pur non sopprimendo con lo sguardo, ma con il tocco. Una capacità eccezionale che può far gola a molti ed essere sfruttata per fini ignobili. Un potere del genere è un dono o una maledizione? Oppure dipende solo dal modo in cui viene usato? C’è un posto nel mondo in cui una persona con questa facoltà non venga alienata, o considerata speciale, ma possa vivere in pace?
In libreria “Schegge di Me. Ho una maledizione. Ho un dono” di Mafi Tahereh Titolo: Schegge di Me. Ho una maledizione. Ho un dono
Titolo originale: Shatter me
Autore: Mafi Tahereh
Casa editrice: Rizzoli Pagine: 360
Prezzo: 17 euro Data di uscita: 2 maggio 2012 Trama: 
264 giorni segregata in una cella, senza contatti con il mondo. Juliette non può parlare con nessuno, e nessuno deve avvicinarla, perché ha un potere terribile: se tocca una persona la uccide. Agli occhi dell'organizzazione che l'ha rapita il suo potere è un'arma stupefacente, per lei è una maledizione. Un giorno però nella cella viene spinto Adam. Juliette non vuole fargli del male, e così lo tiene a distanza. Ma Adam non sa del suo potere, e mentre lei dorme in preda agli incubi la prende tra le braccia per confortarla. Da quel momento tutto cambia, perché Adam, immune al tocco di Juliette, è l'unico che può accettarla così com'è. Insieme progettano la fuga, alla ricerca di un mondo che non la consideri più né un'arma né un mostro, ma una persona speciale, che con il suo potere può fare la differenza.
Un giallo che mescola abilmente anche noir e horror. Questo è “Schegge di Me. Ho una maledizione. Ho un dono” di Mafi Tahereh. L’idea non è nuova: una ragazza, Juliette, con un potere paranormale che le sconvolge la vita e che non sa come usare; uccidere una persona semplicemente toccandola. Un’organizzazione che vede in lei una miniera d’oro e spera di poterla sfruttare tenendola imprigionata. Un ragazzo, Adam, che è l’unico a non subire le terribili conseguenze del suo tocco e si rivela per Juliette l’unica ancora di salvezza.
Juliette considera il proprio potere una maledizione, un corpo estraneo, qualcosa che lei non ha chiesto, ma le è piombato addosso come un macigno. Sa che non c’è rimedio, ma allo stesso tempo non può accettare di vivere alienata dalla società, considerata una specie di fenomeno da baraccone o, peggio, allontanata con terrore. Per l’organizzazione che è venuta a conoscenza del suo segreto Juliette è un’arma micidiale, un angelo della morte dotato di immenso potere. Adam è l’unico che sembra immune al tocco letale di Juliette. Forse anche colui che la salverà e le farà accettare il suo potere. Il ragazzo, infatti, è il solo ad accettare Juliette per quello che è e a non averne paura. Tema interessante e attualissimo quello della tolleranza verso chi è diverso; anche se spostato su un piano paranormale e horror la sostanza non cambia. Adam riesce a vedere oltre le apparenze e tenta di aiutare Juliette a fuggire e a costruirsi un’esistenza serena.
Juliette è la prima a non accettarsi per quello che è. Adam decide, quindi, di aiutarla a trovare un posto in cui il suo potere non sia guardato con diffidenza o paura, ma possa realizzare qualcosa di importante. D’altra parte le nostre azioni, come le cose del mondo, non sono buone o cattive a priori, ma “diventano” buone o cattive a seconda di come le usiamo e dello scopo che ci prefiggiamo. Questo vale anche per i poteri più o meno “eccezionali”. Per vedere il booktrailer in inglese cliccate qui Potete anche visitare il sito ufficiale dell'autrice ed il blog ufficiale.
In libreria “Schegge di Me. Ho una maledizione. Ho un dono” di Mafi Tahereh Biografia
Mafi Tahereh è una ragazza di 24 anni. E’ nata nel Connecticut, ma ora vive ad Orange County, in California. “Schegge di Me. Ho una maledizione. Ho un dono” (titolo originale: Shatter me) è il suo primo romanzo ed è anche il primo volume di una trilogia pubblicata dalla Harper/Harper Collins. Ha ricevuto delle buone recensioni oltreoceano.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines