Magazine Africa

In Mali è cosa ben nota che un tal ramo di al Qaeda (Gsim) ufficialmente ha rivendicato attacco ai Caschi Blu dell'altro ieri

Creato il 10 giugno 2017 da Marianna06

Risultati immagini per mali caschi blu

È stato rivendicato dal Gruppo di supporto all’Islam e ai musulmani (Gsim), ramo di al Qaeda in Africa occidentale, l’attacco chel'altro ieri ha provocato la morte di tre caschi blu della missione delle Nazioni Unite in Mali (Minusma) di nazionalità guineana. La rivendicazione è stata comunicata dalla formazione armata sugli account social affiliati: l’azione è avvenuta a dieci chilometri da Kidal, nel nord del paese, ed è stata condotta con fucili automatici. Lo stesso Gsim - nato dalla fusione tra Ansar Dine, Katiba Macina, al Murabitun e al Qaeda nel Maghreb islamico – aveva rivendicato in passato altri attacchi nella stessa zona: lo scorso 23 maggio due caschi blu erano stati uccisi a Aguelhok, nei pressi del confine con l'Algeria, mentre un peacekeeper liberiano era stato ucciso all'inizio di maggio nei pressi di Timbuctu. Negli scorsi giorni la Francia ha chiesto al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite il via libera per una nuova missione militare regionale con compiti di anti-terrorismo: la formazione sarebbe formata dai paesi membri del G5 Sahel – Mali, Ciad, Niger, Mauritania e Burkina Faso – e dovrebbe poter contare su circa 10 mila uomini. L’Unione europea ha già deciso di stanziare un contributo di 50 milioni di euro a favore della missione. (Fonte Agenzia Nova)

 a cura di Marianna Micheluzzi (Ukundimana)


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog