Magazine Società

Influenza di fine anno: i contagi raddoppiano ma solo in alcune regioni. I dati in Lombardia

Creato il 28 dicembre 2017 da Stivalepensante @StivalePensante

A dicembre dello scorso anno i dati relativi ai contagi dell'influenza comunicavano un aumento di 500mila casi in meno di due mesi, cifra superiore rispetto alle precedenti stagioni. Nelle scorse ore l' Istituto superiore di sanità, tramite i medici della rete Influnet, ha riattivato l'allarme in virtù delle 387mila persone colpite, per un totale di circa 1 milione e 403mila casi dall'inizio dell'osservazione. I numeri confermano quindi il ritorno puntuale del virus anche in questi ultimi giorni del 2017.

La Lombardia al momento sembra non figurare tra le regioni maggiormente colpite (Piemonte, Emilia, Lazio, Calabria e soprattutto Toscana), ma è bene specificare che, ad oggi, solo in Friuli non si registra un aumento sensibile dei contagi. Tra i soggetti maggiormente esposti vi sono i bambini in età pediatrica con 18,9 casi per mille assistiti, in fasce di età comprese tra 0 e 4 anni.

I medici infine ricordano che il contagio avviene solitamente tramite contatto diretto con le secrezioni respiratorie prodotte dalle persone infette, che rimangono tali fino a un massimo di 3-4 giorni successivi alla comparsa dei sintomi. Riposo e una buona idratazione sono i rimedi consigliati, in aggiunta ai farmaci per il controllo di febbre, cefalea e dolori muscolari, problematiche comunque destinate a scomparire nell'arco di una settimana.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :