Magazine Attualità

In&Out;: RadioBelva, il trash-talk allo stato puro (sospeso da Mediaset)

Creato il 10 ottobre 2013 da Candidonews @Candidonews

parenzo

Ieri sera, nella seconda serata di Rete4, è andato in onda RadioBelva, la trasposizione televisiva del programma radiofonico di Radio24, La Zanzara. Due conduttori, Giuseppe Cruciani e David Parenzo. Uno studio, alcuni ospiti. Il resto è rissa. Delle più volgari. Chiaramente studiata, se si invitano personaggi come Vittorio Sgarbi e poi li si provoca, come fatto da Criuciani. Il tutto per far parlare di se e farsi pubblicità.

Un riassunto dell’elegante diverbio tra i due, tramite Tvblog:

Cruciani:“Ti sei battuto per essere nelle liste come nominato anche tu. Volevi essere nelle liste pure tu. Dillo, Vittorio”. Sgarbi: “Tu dici cose diffamatorie. Faccia di [email protected] Non devi dirlo. Documentalo, ti denuncio. Ti piscio in testa, faccia di [email protected] Guarda se devo sentire un cretino. (…) È un’offesa, da voi non verrò più. Mi avete rotto il caxxo. Non sono qua a farmi offendere da due spiantati. Cruciani, tu volevi farti candidare da An, Fini mi ha detto che tu gli leccavi il cul0. E tu, Parenzo, con la Lega da Bossi. Leccaculi, vi ho visti io”.

Già discutibile La Zanzara, per lo spazio dedicato a personaggi negativi ed a polemiche pretestuose. Lo show tv è pessimo, sotto molti punti di vista.  La presenza di Emilio Fede come ‘inviato’ è la ciliegina sulla torta. Si salva, forse, solo lo spazio di Pinuccio, blogger e volto noto del web. Da notare, nella puntata d’esordio, la presenza di Paolo Regis, il simpatico nobile decaduto protagonista del documentario Sacro GRA, vincitore del Leone D’Oro. La sua espressione ‘schifata’ sul susseguirsi della trasmissione fa capire quanto sia caduto in basso il mondo dei talk, Spero di rivedere Regis in spazi televisivi migliori.

+++AGGIORNAMENTO: MEDIASET HA SOSPESO IL PROGRAMMA++++


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :