Magazine Sport

Inter, ecco i nodi per arrivare a Pastore: la situazione

Creato il 28 dicembre 2017 da Agentianonimi
Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

Si avvicina il calciomercato e con esso i numerosi rumors e le voci di corridoio che si rincorrono. In casa Inter il nome più che caldo è quello di Javier Pastore, in uscita dal PSG. Come ribadito ieri sera da Ausilio, nel prepartita di Coppa Italia, l’argentino piace molto:

Non penso si possa discutere delle qualità di questo calciatore, bisogna capire cosa vuole fare il PSG. Ci fa piacere che veda l’Inter come una possibilità, ma è prematuro parlarne. Devo lavorare anche con i paletti che abbiamo.

Paletti del FFP senz’altro, ma anche quelli dettati dalla dirigenza francese. Se da una parte, infatti, il giocatore è propenso a lasciare Parigi per riaccasarsi in Italia, dall’altra le richieste di cessione a titolo definitivo spaventano i nerazzurri. L’Inter, dal canto suo, premerebbe per il prestito, formula non gradita al PSG, che vuole monetizzare per rientrare anch’essa all’interno dei parametri del FFP; inoltre, in corso Vittorio Emanuele, si cercherebbe di evitare di pagare uno stipendio così oneroso, cercando di convincere i francesi a pagare parte dell’ingaggio fino a giugno, o, in alternativa, chiedere uno sforzo al giocatore stesso. E’ una situazione delicata in cui, nonostante la trattativa tra le due società e tra Inter e l’agente di Pastore continuino, gli ostacoli non mancano.

Il PSG vuole cedere El Flaco, il giocatore vuole l’Inter, ma rimane il nodo economico da soddisfare: quello relativo al cartellino e quello dell’ingaggio. Le parti continueranno anche nei prossimi giorni i fitti colloqui e nel frattempo Sabatini e Ausilio si muovono silenziosamente per altri obiettivi.

a cura di Matteo Tombolini (@MatteoTomb)

PER TUTTE LE NEWS E AGGIORNAMENTI SEGUICI SU AGENTI ANONIMI

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinmail

L'articolo Inter, ecco i nodi per arrivare a Pastore: la situazione proviene da Agenti Anonimi.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :