Magazine Arte

Intervista con l'artista: Andy Warhol... e pure con uno scrittore

Creato il 27 marzo 2020 da Signoradeifiltriblog @signoradeifiltr
Intervista con l'artista: Andy Warhol... e pure con uno scrittore

Intervista con l'artista: Andy Warhol... e pure con uno scrittore

Benvenuti, amici lettori della signoradeifiltri, oggi avremo nostro ospite Andy Warhol. Sono a bordo della mia 500 tinteggiata per questa speciale occasione tutta gialla fosforescente, dripping verde limone, e a bordo abbiamo anche lo scrittore Matteo Gentili.

- Matteo, sei contento che ti ho portato con me?

- Sì, certamente, mi dispiace solo per Mario.

- Tranquillo, l'ho mandato in missione a cercare nuovi artisti per la bottega dell'arte.

- Senti, ora ci incontriamo con Andy Warhol, sei preoccupato?

- Un po', che posso prendere un caffè?

- Mica me lo devi chiedere, fanne due, apri lo sportellino, prendi pure i cioccolatini dentro al cassettino.

- Oh! Pure io li ho portati, ma qua c'è un panino gigante con la porchetta!

- Ah sì, quello è per Andy, dietro trovi i cioccolatini.

Amici lettori, mentre aspettiamo Andy Warhol io e Matteo gozzovigliamo.....

- Ciao Andy, forza, sali a bordo.

- Grazie per l'invito, carina questa automobilina e... lui chi è?

- Andy, ti presento un amico, è Matteo Gentili, un meccanico che, con un cacciavite e con una penna in mano, può far miracoli, è uno scrittore vero prestato all'automobilismo.

- A proposito di auto, sapete che per le nostre interviste questa macchina scarrozza infaticabilmente per km e km? Una volta siamo andati ad intervistare Michelangelo Buonarroti in Giappone, un'intervista così matta che nel blog non l'abbiamo pubblicata, e sai perché?

- Perché Michelangelo è voluto ritornare subito in Italia, aveva una tremenda voglia di mangiare un supplì.

- Hai detto che questo tipo è uno scrittore, dalla faccia non si direbbe, ha lo sguardo da buono.

- Matteo, parla al signor Warhol del tuo libro.

- Signor Warhol, io vengo da Foligno e ho pubblicato da poco un libro con @ Libereria: I racconti di uno sconosciuto.

- Conosco bene Foligno, una volta, dalle tue parti, ho mangiato degli strozzapreti fantastici. Insomma, questa tua opera di che parla?

- Vede maestro, il mio libro è una storia fatta di tante storie, tutto comincia con la mia ribellione al bullismo, un qualcosa che ha condizionato la mia vita ma che non mi ha impedito di vivere al meglio, perché ho avuto l'abbraccio vigoroso di buoni valori, la mia famiglia, la mia penna e la musica. Ebbene sì, questo libro è poesia narrata come se fosse un rap, io musicista rap, il mio rap, il mio lamento di rabbia che diventa uno scudo a questo fenomeno sociale pericoloso ma non invincibile, anzi debole, di fronte alla positività. Posso dire di avercela fatta, posso dire orgogliosamente di sentirmi un testimonial, che può confermare e dichiarare a tutti coloro che soffrono, che il bullismo si può vincere.

- Bravo ragazzo, quindi questa tua opera è poesia con un ritmo rap. Sai come ti potrei definire?

- Andy, che penseresti di me?

- Che sei un grande " hardmanrap&talk".

- Certo, non ti sembra di sentire la musica in hardmanrap&talk? Matteo, saresti un perfetto hardmanrap&talk!!

- Matteo, dagli retta, Andy Warhol (Pittsburgh, 6 Agosto 1928 - New York 1987) è uno che ha fatto un sacco di cose: arte, regia cinematografica, musica, fotografia, grafica pubblicitaria, sceneggiatura, produzione, la factory. Tutti sanno dell'invenzione geniale della sua factory, frequentata da gente come Jean Michel Basquiat, Keith Haring, Lou Reed... la banana... la banana più famosa e costosa del mondo! E poi i barattoli di zuppa Campbell, e poi Marylin Monroe, e tutte le star raffigurate come icone pop !

- Walter, ti ringrazio ma riguardo l'idea dei barattoli voi avete avuto un tizio che mi ha preceduto e che è stato più geniale di me, ha riempito 90 barattoli di...

- Maestro, non lo dica, siamo in fascia protetta!

- E vabbè, comunque è stato un genio quel Piero, diciamo che la mia visione era popolare e conforme ai miei tempi moderni.

- Bravo Walter, arte per tutti!

- Andy a proposito di arte per tutti, lei che se ne intende, può aiutarmi con il marketing? Lei è esperto di pubblicità sa, vorrei vendere almeno un migliaio di copie del mio libro.

- Matteo, fare pubblicità a un prodotto è facile, devi solo presentare te stesso come sei al naturale, al naturale come una lattina di Coca, senza sotterfugi e archibugi, senza ammiccamenti e stratagemmi, sei un poeta?

- E allora recita il tuo libro come un vero poeta, piangi se c'è da piangere e ridi se c'è da ridere, apri il tuo cuore. E' la migliore pubblicità, quando scendiamo da questa 500 da circo di Walter, ricordami di prenotarti una copia e la voglio autografata.

- Andy, casualmente ne ho proprio una con me.

- Bene dammela, che aspetti? Ma adesso riaccompagnatemi all'aeroporto che devo prendere il volo per Cuccamonga. Ho appuntamento con Caravaggio, che anche lui vuole qualche consiglio, ma, dico io, che mi avete preso, per il padrino?

- Andy, come te non c'è nessuno.

Molto bene, amici del blog che vive di cultura e fantasia, stiamo per lasciarvi, io, Andy Warhol, Matteo Gentili, e il suo libro I racconti di uno sconosciuto, vi salutiamo e vi aspettiamo al prossimo incontro

- Ehi, coppia di smidollati... passatemi il panino con la porchetta e i cioccolatini!

- Andy, è finito tutto, sono rimasti solo quelli al tartufo che aveva portato Matteo per la pasta.

- Cioccolatini al tartufo sugli strozzapreti?...

Qualcuno di voi vorrebbe assaggiarli?... Ciao a tutti, ci rivediamo alla prossima puntata!


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog