Magazine Economia

Intesa-San Paolo: finanziamenti all’agricoltura

Creato il 28 gennaio 2011 da Mutuonews

Intesa-San Paolo: finanziamenti all’agricoltura

La soluzione più immediata per le aziende che si sono trovate per un motivo o per l’altro in difficoltà, può essere, ancora oggi, quella di sottoscriivere un finanziamento. Per un’impresa ovviamente c’è bisogno di una grande banca a intervenire alla richiesta, ed è questo che fa, nell’ ambito di agricoltura e allevamento, Banca Intesa-SanPaolo.

Nasce cosi il “Progetto Agricoltura”, perché, indipendentemente dalla crisi, esistono esigenze strutturali delle aziende agricole per le quali può essere necessario che qualcuno metta a disposizione soluzioni flessibili e modulabili. Come avviene con il finanziamento Investimenti Agricoltura, che copre fino al 100% delle spese sostenute, entro l’importo massimo di 750mila euro (inclusa anche l’IVA nel caso di imprese in regime forfettario).

Per acquisto di terreni, fabbricati o quote di aziende agricole, il prestito può arrivare fino a 30 anni. Se invece si investe in impianti fissi, la banca vi aiuta con un piano di sostegno al massimo decennale. Sono 7 gli anni di prestito per acquisto di mezzi di produzione, siano essi nuovi o già usati, oppure per spese di innovazione, ammodernamento e riqualifica delle filiere produttive. “Solo” cinque, invece, gli anni di rientro per il caso di spese per il miglioramento dello standard qualitativo aziendale o l’anticipo pluriennale dei premi PAC


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazine