Magazine Scienze

Invecchiamento e malattie genetiche: interessa un dottorato a Milano?

Creato il 11 agosto 2017 da Emmecola

La professoressa Cristina Battaglia, docente presso l’Università di Milano, è una mia affezionata lettrice. Ci siamo incontrati a un corso di bioinformatica la scorsa estate; io non la conoscevo, ma a quanto pare lei sì. E non vi nascondo la sorpresa che provai quando, quella mattina, mi salutò con le parole “ma tu sei il famoso myGenomix!”. Oggi la prof sta reclutando aspiranti ricercatori per il suo laboratorio e mi ha chiesto di aiutarla a trovare giovani in gamba interessati ai suoi progetti di ricerca. Se pensate di essere le persone giuste per questo lavoro, contattatela al più presto!


Posizione aperta per dottorato triennale

Programma di dottorato di Medicina Molecolare e Traslazionale

Programmi di ricerca proposti per il CICLO 33:

  • LINEA 1. Studio dei processi metabolici coinvolti nella relazione inversa tra cancro e
    malattia di Alzheimer nell’invecchiamento mediante metodologie bioinformatiche. Il progetto prevede l’utilizzo di tecniche bionformatiche/biostatistiche e di elaborazione di dati genomici (SNParray, RNAseq, WES, NGS), quindi è richiesta un’elevata attitudine all’uso degli strumenti bioinformatici (es. ambiente R) e della biostatistica ( es. software SAS ). Nel programma di dottorato di questa linea saranno affrontate e sviluppate prevalentemente competenze computazionali (dry lab).
  • LINEA 2. Caratterizzazione molecolare delle RASopatie mediante sequenziamento di
    ultima generazione e metodologie biochimiche. Il progetto prevede l’utilizzo di tecnologie di next generation sequencing (NGS, RNAseq) e microarray, QPCR, e di metodologie per l’analisi e la interpretazione dei dati genomici applicata a malattie umane ( es. RASopatie). Nel programma di dottorato di questa linea saranno affrontate e sviluppate sia competenze di laboratorio (wet lab) che computazionali ( dry lab).

Per entrambi i programmi proposti sarà garantita la presenza in un ambiente di ricerca di natura multidisciplinare (es. genetico, biochimico, biologico molecolare, bioinformatico, biostatistico). I progetti di ricerca saranno svolti presso il Palazzo LITA di Segrate, Mi. Nell’ambito del triennio, al candidato sarà offerto un periodo formativo presso enti accademiche straniere.

A chi d’interesse: inviare il proprio CV all’attenzione di Cristina Battaglia (e-mail: cristina.battaglia@unimi.it) entro e non oltre il 25 agosto 2017.

Per informazioni sul corso dottorato vedi: http://sdmm.ariel.ctu.unimi.it/v3/home/PreviewArea.aspx

Per l’ammissione al dottorato è requisito il possesso di una laurea magistrale e della
certificazione della lingua inglese (livello B2) da enti linguistici accreditati. Vedi
regolamento d’ateneo e BANDO DI CONCORSO.

Scadenza della domanda : 4 settembre 2017 ore 13


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazines